L’epidemia rallenta: 1.968 nuovi casi, 59 decessi. Boom di prenotazioni “under 29” in Lombardia

giovedì 3 Giugno 19:05 - di Redazione

Scende ancora la curva dei contagi. Il nuovo bollettino del ministero della Salute della Protezione civile registra dati rassicuranti sull’andamento del Covid. Scendono sotto quota 2000 i nuovi casi e diminuiscono leggermente anche i decessi. Come ogni post-festivo, però, si riduce anche il numero dei tamponi effettuati (97.633 tra molecolari e antigenici).

In calo la curva dei contagi: 1968 nuovi casi

Oggi si registrano 1.968 nuovi positivi, in calo rispetto ai 2.897 di ieri. In totale i casi dall’inizio dell’epidemia sono 4.225.163. Sono 59 i morti registrati nelle ultime 24 ore (ieri erano stati 62) che fanno salire il numero delle vittime a 126.342 dall’inizio dell’emergenza. L’indice di positività è al 2 per cento.

Continua il trend di alleggerimento della pressione negli ospedali, sia nei reparti ordinari sia nelle terapie intensive. I dimessi ed i guariti salgono a 3.893.259, con un incremento di 6.392 rispetto a ieri. Mentre gli attualmente positivi scendono a 205.562, in calo di 4.488 rispetto a ieri.

In Lombardia il maggior numero di nuovi contagi

La Lombardia resta la regione con il maggior numero di casi. Con 277 nuovi positivi. Seguono la Sicilia con 254 nuovi contagi nelle ultime 24 ore, l’Emilia Romagna con 232 casi,  il Piemonte e la Campania con 219 e 218 positivi. Al di sotto dei 200 casi si trovano il Lazio (196), la Toscana (186) e la Calabria (104). Molto al di sotto di quota 100 si collocano: Veneto (63), Puglia (44), Marche (35), Sardegna (33), Liguria (30), Alto Adige (26), Trentino (19), Abruzzo (10), Friuli Venezia Giulia (6), Umbria (6), Molise (3), Val d’Aosta (2).

Sul fronte dei vaccini  il 20.9% della popolazione è stato completamente immunizzato mentre il 18.6% degli italiani è in attesa di seconda dose. Gli over 60 vaccinati con almeno una dose sono il 79.7%. Sono i dati diffusi dal ministero della Salute nel giorno del via libera alle prenotazione dei vaccini per tutte le fasce d’età. Resta al centro del dibattito il tema dei vaccini in vacanza con la  commissione Salute delle Regioni che chiede che sia un’eccezione”. Il commissario straordinario, generale Figliuolo, ha invitato i governatori alla “massima flessibilità per le prenotazioni, soprattutto per le classi più giovani”. Ed è questa la nuova sfida nella crociata anti-covid.

Boom di prenotazioni “under 40” in Lombardia e Sicilia

Ottima la risposta dei lombardi all’apertura delle vaccinazioni nella  fascia d’età tra i 12 e i 29 anni. Un boom. Sono 473.237 le prenotazioni effettuate sinora in Lombardia per questa fascia d’età. La campagna è stata aperta ieri. Exploit di prenotazioni in Sicilia per gli under 40. Sono in tutto 130mila le prenotazioni effettuate sulla piattaforma della Regione Siciliana. “C’è una forte partecipazione e i più giovani sembrano rispondere con maggiore reattività rispetto ad altre fasce generazionali”, precisano dall’assessorato alla Salute.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )