Foggia, violenta lite a colpi di coltello: fermato un marocchino irregolare e con precedenti penali

martedì 8 Giugno 11:52 - di Redazione
Foggia marocchino

Panico in piena notte nel pieno centro di Foggia. Protagonisti due cittadini di nazionalità marocchina che hanno cominciato una discussione animata per futili motivi nei pressi di viale XXIV maggio. La lite è ben presto finita a coltellate: uno dei marocchini  è stato ferito gravemente e ricoverato. Attualmente è  in pericolo di vita al Policlinico ‘Ospedali Riuniti’ dove i sanitari hanno potuto constatare la presenza di diverse ferite in varie parti del corpo e sul volto, nonché la lesione di una vertebra.

Marocchino irregolare

I carabinieri del Comando Provinciale e della Compagnia di Foggia, avvisati da alcuni passanti, sono arrivati nei pressi di Piazza Cavour e hanno soccorso l’uomo ferito che si trovava riverso al suolo colpito da numerosi fendenti. L’altro, nel frattempo, era fuggito nelle vie limitrofe. Poco dopo al termine di alcune ricerche i carabinieri l’hanno rintracciato vicino alla  stazione ferroviaria con gli abiti sporchi di sangue. Aveva con sé  un coltello a serramanico sporco di sangue con lama lunga 8 centimetri.

Marocchino noto per precedenti penali

Il 41 enne marocchino, autore dell’accoltellamento, come un copione logoro ormai ci insegna quotidianamente, era già noto alle Forze dell’Ordine. E’  irregolare sul territorio nazionale ed è scattato subito l’arresto, come disposto dalla Procura della Repubblica del capoluogo dauno. L’Autorità Giudiziaria, in sede di udienza, ha convalidato l’arresto disponendo per l’uomo la custodia cautelare in carcere. A suo carico, peraltro, ci sono diversi precedenti penali per reati in materia di stupefacenti e reati contro il patrimonio. Pertanto, vista la spiccata pericolosità sociale, l’Ufficio Immigrazione della Questura di Foggia, ha emesso un provvedimento di espulsione.

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi

Sostienici

In evidenza

News dalla politica