Strage della funivia di Stresa, le immagini dall’alto. Il precedente del Cermis con i 43 morti nel 1976

domenica 23 Maggio 17:16 - di Marta Lima

Gran parte dei principali siti di informazione stranieri aprono con la notizia della tragedia della funivia sul Mottarone, con il tragico, e quanto pare definitivo, bilancio delle vittime: 13 morti, due bambini feriti in gravi condizioni.

“Incidente in funivia in Italia: il bilancio provvisorio è di 12 morti”, titola l’emittente francese Bfmtv. “Le immagini provenienti dalla zona diffuse dai vigili del fuoco mostrano i rottami della cabina in una zona boschiva la cui forte pendenza rende l’accesso difficile. Un veicolo dei pompieri che si stava arrampicando verso il sito si è anche rovesciato, senza che ci fossero feriti”, scrive ‘Le Figaro’.

“Una cabina di funivia si è schiantata vicino al Lago Maggiore, in Piemonte. Secondo le ultime informazioni del soccorso alpino, almeno dodici persone sono morte. Un elicottero ha trasportato due bambini feriti di 5 e 9 anni all’ospedale di Torino. Secondo i resoconti dei media, il bambino più grande è stato rianimato in clinica”, riporta la tedesca Bild.

“Si schianta cabina di funivia in Italia: almeno 12 morti dopo l’incidente vicino al Lago Maggiore”, titola la Bbc in apertura sopra l’immagine dei rottami della cabina. Alla notizia è dedicato un ‘Breaking News’ della Cnn, anch’esso con la foto delle squadre di soccorso accanto ai rottami della cabina. La notizia viene data con risalto sulla spagnola ‘La Vanguardia‘: “Salgono a 12 i morti dell’incidente della funivia in Italia”.

Il video dall’alto della funivia tra Stresa e il Montarone dopo l’incidente

Secondo le prime ricostruzioni il disastro è stato causato dalla rottura di un cavo nella parte più alta del tratto. In questo video, le immagini della funivia dall’elicottero della Polizia.

I precedenti di tragedia simili in Italia

DOLOMITI, LA TRAGEDIA CERMIS

 Il disastro della funivia di Cavalese (Trento) del 9 marzo del 1976, o disastro del Cermis, è il più grave incidente ad una funivia registratosi nel XX secolo. In una delle ultime corse della giornata, alle 17:20, la fune portante dell’impianto cedette e la cabina cadde sul fianco della montagna dopo un volo di circa 200 metri; quindi continuò la corsa sul terreno per altri 100 metri. Quarantadue i morti.

CHAMPOLUC, INCIDENTE IN SALITA VERSO CREST

Il 13 febbraio del 1983 a Champoluc in Val d’Aosta precipitano tre cabine dell’ovovia che porta al Crest, provocando la morte di undici persone. Si salva un bambino di 9 anni.

DOLOMITI, CERMIS DI NUOVO TEATRO DOLORE

Oltre 20 anni dopo il Cermis è di nuovo teatro di una tragedia: il 3 febbraio del 1998 un aereo dei marines Usa della base di Aviano durante un volo trancia un cavo della funivia del Cermis. Una cabina precipita nel vuoto causando la morte di 20 persone.

SESTRIERE

Il 22 marzo del 2008 incidente nella funivia di Pragelato al Sestriere nelle valli piemontesi, 14 feriti.

MONTE BIANCO

L’8 settembre del 2016 la funivia panoramica del MOnte Bianco che collega l’Aiguille du Midi alla Punta Helbronner si blocca per un guasto. Scattano i soccorsi, salvando le oltre cento persone coinvolte.

CERVINIA, INCIDENTE VIGILIA NATALE

Il 24 dicembre 2016 a causa del il maltempo le funi della telecabina Plan Maison-Cime bianche laghi a Cervinia si accavallano provocando il blocco dell’impianto. Salvati tutti i 153 sciatori, dopo una maxi-operazione di soccorso durata oltre 7 ore.

Le tragedie aeree nel mondo

– 3 luglio 1972: la cabina di una teleferica precipita a Betten-Bettmeralp, nelle Alpi svizzere: 13 morti.

– 1 giugno 1990: a Tbilisi (Georgia) 15 morti in due cabine della teleferica, che precipitano per la rottura di un cavo.

– 5 giugno 1993: a Bakhtela (Pakistan), la cabina di una funivia precipita per la rottura del cavo d’acciaio: 13 morti.

– 1 luglio 1999: una cabina della teleferica del Pic de Bure, in Francia, precipita e provoca la morte di 20 persone.

– 11 novembre 2000: divampa un incendio su un trenino funicolare che sale attraverso una galleria dal paese turistico di Kaprun al ghiacciaio del Kitzsteinhorn, in Austria. Nell’incidente muoiono soffocate dal fumo 155 persone. E’ il più grave incidente per numero di morti in una funicolare negli ultimi 40 anni.

– 5 settembre 2005: una grossa trave di cemento trasportata da un elicottero precipita su una cabina della funivia sul ghiacciaio tirolese della Oetztal, in Austria. Nell’incidente muoiono 9 persone.

Le immagini dei primi interventi sul posto dei Vigili del Fuoco.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )