“Porto via con me Alessandra”, madre e figlia trovate impiccate: la lettera d’addio e il post su Fb

domenica 30 Maggio 11:54 - di Greta Paloucci
madre e figlia trovate impiccate

«Porto via con me Alessandra», poche parole, tanti perché, un immenso dolore. La morte di madre e figlia trovate impiccate nella casa di campagna alimentano un mistero che costringe gli inquirenti ad andare oltre ai riscontri. A scavare a fondo nell’animo e nelle vite di queste due donne che non ci sono più. Per questo è importante la lunga lettera d’addio che gli investigatori hanno trovato è al vaglio, parola per parola. Così come un post pubblicato dalla donna sul suo profilo Facebook solo qualche giorno fa. Frasi, denunce, testimonianze comunque di un disagio profondo che oggi, alla luce dei fatti, assumono un significato ancor più drammatico.

Madre e figlia trovate impiccate nella casa di campagna di famiglia

È una tragedia che lascia senza parole, quella che arriva da Messina, dove Mariolina Nigrelli, una donna di 40 anni, si è impiccata con la figlia Alessandra di 14 anni, nella casa di campagna alla periferia di Santo Stefano di Camastra. Un caso di omicidio-suicidio che ha sconvolto la piccola comunità in provincia di Messina. E non solo. Un dramma generato e consumato tutto in famiglia… Secondo quanto apprende l’Adnkronos, la donna ha lasciato una lunga lettera di addio sul tavolo della casa di campagna in cui gli inquirenti hanno rinvenuto i due cadaveri. La donna ha indirizzato lo scritto, vergato a mano, al marito: Maurizio Mollica, un fabbro molto noto nel piccolo paese del messinese conosciuto per le ceramiche artistiche. Un commiato drammatico in cui, raccontando di alcune difficoltà, la donna scrive, tra l’altro: «Porto via con me Alessandra».

Madre e figlia trovate impiccate: in casa c’era una lunga lettera di addio

La ragazza di 14 anni frequentava la terza media a Santo Stefano di Camastra. Al momento la pista più accreditata è quella dell’omicidio-suicidio, avvalorata anche dalla lettera d’addio della donna. Anche se, comunque, gli inquirenti non escludono altre piste. Sul posto, per tutta la notte, il Procuratore capo di Patti Angelo Vittorio Cavallo, che ha raggiunto la casa di campagna in cui è avvenuta la tragedia, e il sostituto Andrea Apollonio, che coordinano l’inchiesta sulla morte di madre e figlia, hanno cercato indizi. Prove. Raccolto informazioni su un dramma consumato nel silenzio e che lascia sotto choc un Paese intero.

Madre e figlia trovate impiccate: il marito sentito per tutta la notte

Le due donne sono state trovate impiccate, intorno alle 20, a poca distanza l’una dall’altra. È stato il marito e padre delle vittime, a rinvenire i cadaveri quando, non avendo notizie di moglie e figlia, è arrivato nella casa di campagna poco dopo le 19.30, in compagnia di due parenti. L’uomo è stato sentito per tutta la notte dagli inquirenti. Ha pianto per tutto il tempo, come riferisce l’Adnkronos, raccontando di rapporti «tesi» con la moglie, soprattutto negli ultimi tempi.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )