Pari opportunità, delirio contro un’esponente Fdi nelle Marche. “Non devi postare le foto mentre stai in cucina”

giovedì 20 Maggio 12:13 - di Penelope Corrado
pari opportunità
Sulle pari opportunità la sinistra sta travolgendo anche il semplice buon senso. Emblematico l’attacco a una consigliera regionale di Fratelli d’Italia, Maria Lina Vitturini che ha “osato” postare una foto su Facebook, domenica scorsa, dalla sua cucina.
La neo eletta presidente della Commissione regionale delle Marche per le Pari Opportunità ha osato postare un post dicendo tra l’altro che la “donna generalmente si occupa della casa e la famiglia, della cucina, dei lavori di cura in generale pensando ai figli e gli anziani, in più la maggior parte di loro lavora fuori casa, questo è il concetto di conciliazione casa lavoro”. E parlando delle pari opportunità ha citato gli aiuti alle donne «con alcune agevolazioni come il part time o i congedi parentali. È solo una piccola parte di quello che andremo a fare con i progetti che metteremo in campo. Naturalmente tutte queste leggi valgono anche per gli uomini che fanno altrettanto».

Pari opportunità, all’attacco il partito di Speranza e D’Alema

Il messaggio su Fb per ringraziare per il nuovo incarico ha sollevato quindi un vespaio di polemiche surreali.

Sulla vicenda si è attivato con un comunicato ridicolo Articolo 1. Sì, proprio il partito di Speranza e D’Alema dove i ruoli apicali sono tutti appannaggio dei “maschi”. Proprio loro danno lezioni al partito di Giorgia Meloni. «Leggendo la prima dichiarazione ufficiale dalla cucina della nuova presidente della Commissione per le pari opportunità della Regione Marche – tuonano – non credevamo ai nostri occhi. La location fa da sfondo ad una serie di preoccupanti banalità ottocentesche che vorrebbero relegare le donne in un ruolo in cui “bisogna fare entrare tutto” cucina, cura, lavoro esterno, e chissà cosa altro ancora».

«Ma dove sono finite nella cultura della presidente – accusano quelli di Articolo 1 – le donne che lottano per far riconoscere il lavoro di cura, per combattere le disparità salariali che ancora oggi le penalizzano, per uscire dalla disoccupazione? Ma in quale parte dell’Italia e del mondo vive la presidente della Commissione?». Retorica ridicola pur di attaccare gli avversari, senza tenere conto neanche della realtà quotidiana.

Il post integrale di Maria Lina Vintiruni

“Colgo l’occasione per ringraziare tutti quelli che mi hanno fatto gli auguri per il mio nuovo incarico di Presidente della commissione Pari Opportunità Regionale. La cucina è un luogo che non ho scelto a caso o per darvi una ricetta. Ma volontariamente per spiegare in parole semplici il concetto di “pari opportunità” a coloro che mi chiedono di che si tratta. La donna generalmente si occupa della casa e la famiglia, della cucina, dei lavori di cura in generale pensano ai figli e gli anziani, in più la maggior parte di loro lavora fuori casa. Questo è il concetto di conciliazione casa lavoro. Le ore della giornata sono quelle e bisogna farci entrare tutto ecco perché subentrano le leggi sulle pari opportunità ad aiutare le donne con alcune agevolazioni come il part time o I congedi parentali eccetera. È solo una piccola parte di quello che andremo a fare con i progetti che metteremo in campo.
Naturalmente tutte queste leggi valgono anche per gli uomini che fanno altrettanto.
Buona domenica a tutti!”

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *