La Cina censura la Reunion di Friends: tagliata pure Lady Gaga che canta “Gatto rognoso”

venerdì 28 Maggio 19:22 - di Eleonora Guerra
reunion friends lady gaga

La censura cinese si è abbattuta anche sulla reunion di Friends, l’attesissima puntata omaggio alla serie cult degli anni Novanta, che finalmente è stata diffusa dopo una gestazione durata un anno a causa della pandemia. Nella versione cinese, mancano Lady Gaga, Justin Bieber e la boyband coreana Bts. L’ipotesi più accreditata per il taglio delle clip in cui comparivano è che in passato tutti si sono “macchiati” di critiche alla Cina. Ma non si è trattato dell’unica sforbiciata: anche tutti i riferimenti al mondo Lgbtq sono passati per la mannaia.

Chi ha deciso la censura?

Resta il dubbio se la censura su Friends sia arrivata con un ordine impartito dall’alto, direttamente dal regime, o se sia stata una iniziativa autonoma delle piattaforme streaming che hanno mandato in onda la reunion, che in questo modo hanno voluto evitare le difficoltà legate a contenuti politicamente sensibili. Ciò che è certo è che i fan della serie, che in Cina è molto popolare, hanno notato i “buchi” che ammontano a circa 6 minuti.

In Friends tagliata Lady Gaga che canta “Gatto rognoso”

La censura di questi personaggi, del resto, non è nuova. Lady Gaga si è vista negare la possibilità di fare il suo tour in Cina perché aveva incontrato il Dalai Lama nel 2016. Nello speciale di Friends cantava Smelly cat, tradotta in italiano con Gatto rognoso, la canzone forse più famosa fra le bizzarre performance di Lisa Kudrow nei panni di Phoebe.

Bieber “incriminato” per una foto, i Bts per la Corea

Justin Bieber, invece, non si è potuto esibire in Cina perché nel 2014 aveva pubblicato una foto nel santuario Yasukuni a Tokyo, dedicato alle anime dei soldati morti combattendo al servizio dell’Imperatore, tra cui anche alcuni condannati per crimini di guerra contro Seul e Pechino. I fan cinesi di Friends se lo sono perso mentre nella reunion appariva con il costume di Halloween indossato dal personaggio Ross. Infine, per i Bts il problema sembra essere un commento fatto l’anno scorso, dal leader della band, sulla guerra di Corea. Nell’episodio integrale di Friends, i Bts comparivano per 13 secondi durante i quali il loro leader parlava del suo amore per lo show e diceva che la sitcom gli aveva insegnato «cose sulla vita e l’amicizia vera».

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *