Violenza sessuale nella metropolitana di Milano, immigrato aggredisce una 19enne nel sottopasso

domenica 11 Aprile 10:31 - di Paolo Sturaro

Un altro gravissimo atto di violenza sessuale. A finire in manette un immigrato egiziano che ha agito nella metropolitana di Milano. Ha pedinato una ragazza e l’ha messa all’angolo contro un muro in un sottopasso pedonale. Poi l’ha palpeggiata nelle parti intime. È scappato quando sono arrivati i carabinieri che stavano effettuando il controllo notturno del territorio. Alla fine dell’inseguimento, i militari l’hanno arrestato prima che si nascondesse nelle stradine di Sesto San Giovanni.

Metropolitana di Milano, vittima una 19enne

Il 28enne egiziano era in Italia con regolare permesso di soggiorno. Ora deve rispondere all’accusa di violenza sessuale.  La vittima è una ragazza italiana di 19 anni. Stava tornando a casa dopo una giornata di lavoro. Ha capito che lo sconosciuto la stava pedinando. Allora ga deciso di lasciar cadere il proprio portafoglio a terra, perché era convinta che l’immigrato volesse derubarla.  Ma il 28enne aveva tutt’altra intenzione.

La ragazza urlava e chiedeva aiuto

L’uomo l’ha raggiunta e l’ha immobilizzata nel sottopassaggio della metropolitana di Milano. Con forza l’ha sbattuta contro il muro e ha cominciato a palpeggiarla. Gli uomini della Stazione di Sesto San Giovanni stavano transitando in zona. Dopo aver imboccato la strada che costeggia il sottopasso della stazione di Sesto Rondò, hanno visto quel che stava accadendo. Sono intervenuti e hanno dato via all’inseguimento. Tutto questo mentre la 19enne urlava e chiedeva ai carabinieri a bloccare il suo aggressore.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )