Ruby ter a Siena, la difesa di Berlusconi: «Il Cav è ancora in ospedale. Decideranno i medici»

21 Apr 2021 11:31 - di Redazione

Nuovo rinvio dell’udienza del processo Ruby a Milano. Ma le condizioni di salute di Berlusconi non c’entrano. Lo spiega Federico Cecconi, avvocato dell’ex premier, al termine dell’udienza Ruby ter a Milano rinviata per l’assenza di un testimone.

Rinviata l’udienza Ruby ter a Milano

Il rinvio non è dipeso da richieste di legittimo impedimento avanzate dalla difesa Berlusconi. La situazione non è cambiata sostanzialmente rispetto a quella della settimana scorsa. Berlusconi è ospedalizzato e adesso la parola passerà ai medici visto che abbiamo già udienza domani a Siena”.

La difesa di Berlusconi: per Siena la parola spetta ai medici

Proprio a 24 ore dall’udienza senese, dove è in programma la sentenza di un filone del processo Ruby, il difensore precisa: “Attendiamo che i medici forniscano degli elementi attualizzati rispetto alla condizione in cui versa. Domani vado in udienza, sono in attesa dei responsi medici e sulla base di quello che mi verrà fornito valuteremo di conseguenza come attivarci”.

L’udienza in programma oggi a Milano è stata rinviata. Per venire incontro alle condizioni di salute di un  testimone Giuseppe Spinelli. Contabile di fiducia del Cavaliere. Che è in attesa del richiamo del vaccino anti Covid. Previsto per  il prossimo 3 maggio. La pubblica accusa, rappresentante dal pm Luca Gaglio, si è detta disponibile a “venire incontro e rinviare la testimonianza” a metà maggio. Trovando l’adesione anche della difesa del leader di Forza Italia. Il collegio ha ritenuto “effettivamente opportuno” rinviare la testimonianza di Spinelli a vaccinazione completata. La prossima udienza è stata fissata in tribunale per mercoledì 28 aprile per ascoltare un paio di testimoni, tra cui un perito.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA