Roma, tensione alla Tiburtina: immigrato nigeriano terrorizza i commercianti. Botte per rapinarli

domenica 18 Aprile 12:41 - di Gianluca Corrente
Tiburtina

Ancora violenza a Roma, stavolta nella zona della Tiburtina. La situazione è diventata insostenibile. Un immigrato nigeriano prendeva di mira gli esercizi commerciali. E al momento di pagare aggrediva il proprietario e si allontanava. Alla fine, i poliziotti gli hanno fatto scattare le manette ai polsi. Gli agenti hanno agito in un negozio di generi alimentari nel rione Casal Bruciato.

L’aggressione in zona Tiburtina

All’arrivo degli uomini in divisa, l’immigrato di 34 anni stava aggredendo il proprietario. Gli agenti l’hanno bloccato ma lui ha iniziato a divincolarsi sferrando calci e pugni. Ha ferito un agente a un ginocchio, costretto perciò a far ricorso alle cure del Policlinico Umberto I. Il nigeriano è stato portato negli uffici del commissariato. Ha danneggiato anche l’auto di servizio con calci e testate e i poliziotti hanno dovuto usare lo spray d’ordinanza.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )