Produzione e smercio di droga: smantellata gang nel Reggino. Utilizzati terreni della Piana di Gioia Tauro (video)

mercoledì 21 Aprile 10:28 - di Giorgia Castelli
Droga

Smantellata un’organizzazione dedita alla produzione e smercio di droga. Nelle province di Reggio Calabria, Chieti e Milano, i carabinieri hanno dato esecuzione ad una ordinanza di applicazione di misura cautelare personale, nei confronti di sette persone. Cinque di loro sono in carcere, uno è agli arresti domiciliari e uno all’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Sono ritenuti responsabili, a vario titolo ed in concorso tra loro, di coltivazione, detenzione, vendita e acquisto di ingenti quantitativi di sostanze stupefacenti. I destinatari della misura cautelare, quasi tutti già gravati da precedenti di polizia, anche specifici, sono originari della provincia di Reggio Calabria e hanno un’età compresa tra 31 e 70 anni. All’operazione hanno partecipato anche lo Squadrone Eliportato Cacciatori Calabria, del Nucleo Cinofili di Vibo Valentia e dei Comandi Arma competenti per territorio.

Droga, operazione “Dioniso”

L’operazione, convenzionalmente denominata “Dioniso”, giunge all’esito di una articolata attività investigativa condotta dalla Compagnia Carabinieri di Taurianova, sotto il costante coordinamento della Procura della Repubblica di Palmi tra il gennaio 2019 e il maggio 2020 e supportata da ampie attività di intercettazione telefonica e ambientale, videoregistrazioni, servizi di osservazione e pedinamento, nonché altre metodologie d’indagine tradizionali.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica