Erdogan si siede e lascia in piedi Ursula von der Leyen. E’ così che tratta l’Europa… (video)

mercoledì 7 Aprile 13:00 - di Redazione
Erdogan Ursula von der Leyen

Erdogan lascia senza sedia la presidente Ue Ursula von der Leyen. Ha scatenato polemiche un video dell’incontro avvenuto ieri ad Ankara tra il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, ed i leader Ue in cui la presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen, è rimasta in piedi mentre lo stesso ‘sultano’ e il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, sedevano davanti a lei su due poltroncine dorate. “Un momento imbarazzante”, l’ha definito il ‘Washington Post‘.

Il video e l’ehm imbarazzato di Ursula von der Leyen

Nel video, girato all’interno di una fastosa sala riunioni del complesso presidenziale di Ankara, si vede la von der Leyen incerta su dove sedersi. Mentre i due uomini restano seduti al loro posto. La presidente della Commissione Europea fissa per alcuni istanti i due, poi fa un gesto con la mano destra e sembra dire “um” o “ehm”.

Alla leader Ue viene quindi offerto di sedersi su un divano beige, posizionato a quasi 4 metri di distanza da Erdogan e Michel e di fronte al ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu, che ha uno status inferiore secondo il protocollo diplomatico.

Erdogan e la Convenzione di Istanbul

La visita dei due esponenti Ue a Ankara aveva già suscitato forti critiche perché due settimane fa Erdogan aveva ritirato la Turchia dalla Convenzione di Istanbul. Un trattato internazionale che ha l’obiettivo di prevenire la violenza contro le donne. I sostenitori del leader turco avevano respinto le accuse, sostenendo che la decisione non significava che i diritti delle donne fossero stati declassati.

Von der Leyen e Michel hanno equivalente rango diplomatico. Prima del controverso episodio ‘della sedia e del divano’, i tre leader avevano posato insieme per le foto di rito tutti e tre in piedi, con von der Leyen alla sinistra di Erdogan e Michel alla sua destra. Dopo l’incontro, von der Leyen non ha menzionato direttamente l’incidente, ma ha espresso preoccupazione per i precedenti della Turchia sui diritti delle donne.

“Sono profondamente preoccupata per il fatto che la Turchia si sia ritirata dalla Convenzione di Istanbul – ha detto ai giornalisti – Si tratta di proteggere le donne ed i bambini dalla violenza. E questo è chiaramente un segnale sbagliato in questo momento”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica