Conte torna in cattedra, “Il Fatto” di Travaglio lo magnifica: “Un onore, tutti erano più attenti…”

martedì 20 Aprile 9:41 - di Monica Pucci

Da un lato Marco Travaglio, nel suo editoriale quotidiano, prende in giro i giornalisti italiani per le “leccate” che fanno al premier Draghi, spesso anche con argomenti validi, dall’altro, però, fa fare lo stesso ai suoi giornalisti sul “Fatto” quando si tratta di parlare di Giuseppe Conte. In quel caso l’enfasi è giustificata, perché Travaglio ama l’ex premier e lo rimpiange sempre…

Conte torna in cattedra e Travaglio lo incensa

Conte, dopo la prima “lectio magistralis“, ha svolto la sua prima lezione di Diritto Civile all’Università di Firenze e a quanto pare, secondo il “Fatto”, avrebbe fatto il pieno di consensi ma senza alcun  riferimento alla politica. “Ieri mattina è stato invitato come ospite nel corso magistrale di Diritto Privato dal professore Vincenzo Putortì che lo ha introdotto ai 30 studenti presenti nell’aula del polo delle Scienze sociali di Novoli (Firenze) e agli oltre 250 collegati via web: ‘Con questa lezione diamo il bentornato all’Università di Firenze al professor Conte’ ha introdotto il professor Putortì che poi si è detto “onorato” della presenza dell’ex premier ringraziandolo per il lavoro fatto da presidente del Consiglio in uno dei momenti più difficili degli ultimi 70 anni”, riporta il giornale di Travaglio.

“Il Fatto” si unisce ai fans dell’ex premier

Ovviamente la lezione di Conte si è svolta via zoom, senza alcun accenno alla sua esperienza da presidente del Consiglio o alla sua nuova avventura da leader del M5S . “Eppure – scrive il giornale di Travaglio  su Conte- ieri non era un professore come gli altri. Tutti lo conoscevano soprattutto per il suo ruolo pubblico tant’ è che, racconta chi era in aula, l’attenzione degli studenti è stata particolarmente alta. E tra i suoi studenti c’è anche chi gli dà consiglio sul suo futuro…”. E giù con complimenti e riferimenti al duro lavoro fatto sul fronte del Covid da parte degli studenti, che non hanno potuto fare domande al prof ma ne hanno ricevute tante dal giornalista…

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *