Autismo, Rampelli: “L’Italia è in ritardo nel sostegno alle famiglie che vivono nell’angoscia”

venerdì 2 Aprile 19:44 - di Redazione
Autismo Rampelli

L’Italia sconta forti ritardi nell’assistenza alle famiglie con persone autistiche. Se sul fronte della legislazione di riferimento, l’attenzione del Parlamento c’è; in particolare Giorgia Meloni approfitta di ogni provvedimento per inserire norme a sostegno di queste fragilità; resta il problema reale del sostegno effettivo e quotidiano ai soggetti autistici e alle loro famiglie”.  Esordisce così, Fabio Rampelli intervenendo alla conferenza stampa organizzata dalla deputata Maria Teresa Bellucci sulla Giornata mondiale della consapevolezza per l’autismo.

Autismo, Rampelli: “L’Italia ancora in forte ritardo”

Una piaga a cui le istituzioni non danno il sostegno adeguato. “lo Stato e le sue articolazioni – spiega il Vicepresidente della Camera – non riescono a intervenire tempestivamente nell’area del disagio; sono in ritardo su prevenzione precoce, terapia tempestiva, modalità operative, percorsi di indipendenza e lavoro”. “Ci troviamo spesso – ha proseguito Rampelli – di fronte a disperate richieste di aiuto da parte delle famiglie. Queste vivono con l’angoscia del presente e il terrore del futuro. L’autistico non deve più essere considerato un ‘menomato’, ma una persona che sviluppa abilità diverse che possono essere valorizzate anche sul piano occupazionale. Ma neanche su questo ancora ci siamo”.

Autismo, Rampelli: “Strappare le famiglie alla subalternità sociale”

L’impegno di Fratelli d’Italia c’è tutto e c’è sempre stato. Ha concluso Rampelli: “Desideriamo condividere con il governo l’impegno a  lavorare per strappare queste famiglie alla subalternità sociale. Gli sforzi fatti fin qui sono insufficienti. Le famiglie che hanno un soggetto autistico sono collocate ancora in fondo alla classifica”.

L’impegno di Fratelli d’Italia

Da sempre Fratelli d’Italia è impegnata nel potenziare gli strumenti di assistenza sanitaria, sociale, di ricerca scientifica e i supporti economici per le persone con disturbi dello spettro autistico e per le loro famiglie. Lo ha ricordato la Bellucci capogruppo di FdI in commissione Affari Sociali e Bicamerale Infanzia e Adolescenza. “Ad inizio legislatura abbiamo presentato una risoluzione per impegnare il governo ai fini della piena attuazione delle leggi vigenti in materia. Un impegno costante che, nell’ultima legge di bilancio, ha permesso di ottenere lo stanziamento di 50 milioni di euro per garantire il diritto alle cure delle persone con autismo”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica