Zaia: «Sia chiaro, sulle vaccinazioni non stiamo pettinando le bambole»

lunedì 22 Marzo 14:54 - di Aldo Garcon
zaia

Sono 981 i nuovi contagi di coronavirus in Veneto secondo il bollettino di oggi, 22 marzo, come reso noto dal presidente della Regione Luca Zaia nel consueto punto stampa. Si registrano altri 14 morti, un dato che porta a 10.362 il totale dei decessi causati dal Covid dall’inizio della pandemia in Veneto. Zaia si augura che, con l’arrivo di più vaccini e dei monoclonali, la situazione migliori presto. «Sulle vaccinazioni i nostri non stanno pettinando le bambole: c’è una mole enorme di vaccinazioni da fare che alla fine porterà 4 milioni di veneti vaccinati».

Zaia: «In arrivo un software per prenotare online»

E per questo il governatore del Veneto ha spiegato che qualche disservizio potrà anche esserci, ma «ci vuole comprensione», ha sottolineato. E poi ha annunciato che comunque «è in arrivo un software per prenotare online velocemente la vaccinazione. Dovrebbe essere operativo a breve e verrà lanciato anche un numero verde per i cittadini. Il modello sarà quello di comunicare la fascia di età da vaccinare e i cittadini potranno prenotarsi senza aspettare che arrivi una chiamata».

Zaia: «Siamo allo stesso livello di marzo»

«Considerando i 16.281 tamponi effettuati – ha affermato il governatore Zaia – si tratta di un’incidenza alla positività pari al 6%. Abbiamo 1958 pazienti ricoverati, praticamente siamo oggi allo stesso livello di marzo dell’anno scorso. Abbiamo 1958 pazienti ricoverati, praticamente siamo oggi allo stesso livello di marzo dell’anno scorso. Di questi 1714 sono in area non critica, 244 in terapia intensiva, un dato inferiore di un centinaio di unità rispetto al 356 del primo di aprile 2020: a fine mese, quindi, potremmo avere lo stesso numero di persone anche in terapia intensiva. Quattordici i decessi delle ultime 24 ore».

«Immunizzare gli ultra 60enni»

«Sulla vaccinazione stiamo spingendo per chiudere entro aprile con gli over 80. Ce ne restano ancora 250mila da vaccinare, e nel frattempo abbiamo anche vaccinato le categorie essenziali». E poi ancora. «Puntiamo a immunizzare gli ultra 60enni».

I vaccini in arrivo in Veneto

Zaia ha spiegato che «questa settimana dovremmo avere 131.370 vaccini in arrivo in Veneto ma ad esempio, ad oggi, quelli di Moderna non sono confermati. Abbiamo inoltre 92.879 dosi di AstarZeneca ma non ne sono utilizzabili oltre 23mila dei due lotti bloccati. Su Pfizer se non arriva la prossima consegna siamo quasi a zero con il magazzino, abbiamo solo 16.224 dosi”. Per questo, ha spiegato ancora il governatore del Veneto “speriamo che da metà aprile arrivi il vaccino Johnson & Johnson che prevede una sola dose, questo ci aiuterà non poco»

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )