Paura alla Stazione Termini, immigrati prendono a bottigliate una ragazza e si scatena la rissa

domenica 14 Marzo 12:21 - di Liliana Giobbi
Stazione Termini

Una furibonda rissa tra venti persone alla Stazione Termini di Roma. La lite ha avuto inizio quando un giovane immigrato ha fatto un pesante apprezzamento nei confronti di una ragazza. Lei ha reagito e un’amica del giovane ha preso una bottiglia e l’ha colpita al volto.A quel punto è scoppiato il putiferio con molti ragazzi che se le sono date di santa ragione. Alla fine le forze dell’ordine hanno denunciato per rissa quattro persone, due stranieri e due italiane. Il tutto, davanti al McDonald’s di via Giolitti.

La rissa alla Stazione Termini

La rissa ha richiesto l’intervento delle volanti della polizia. E ha richiamato l’attenzione dei presenti nei pressi dell’ingresso del la Stazione Termini. Immagini e video sono rimbalzati sui social diventando virali. Alcune immagini hanno in sottofondo il rumore delle sirene e le urla dei litiganti. In un primo momento qualcuno ha gridato che c’era stato uno sparo, poi invece c’è stata la smentita.

Un marocchino ruba un defibrillatore

Ma non solo. I carabinieri hanno arrestato per furto aggravato un cittadino del Marocco di 51 anni. Si tratta di un senza fissa dimora già noto alle forze dell’ordine. I militari hanno agito nel corso dei controlli all’interno della Stazione Termini. Hanno sorpreso l’uomo nell’atrio della biglietteria con in mano un defibrillatore. Poco prima lo aveva rubato dalla teca dove era custodito.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica