Firenze, tunisino fermato dai carabinieri si agita e desta sospetti: beccato con un documento falso

lunedì 15 Marzo 11:23 - di Martino Della Costa
tunisino con documento falso

Firenze, fermato dai carabinieri per un normale controllo di routine, lo straniero si agita e desta sospetti. Nel giro di breve i militari stanano l’uomo, un tunisino, beccato con un documento falso. Oltretutto, valido per l’espatrio. Ci risiamo. Ancora un immigrato tunisino trovato in possesso di una carta d’identità contraffatta e arrestato. Trovato durante un ordinario controllo dei carabinieri a Figline Valdarno, l’extracomunitario 49enne si spacciava per cittadino bulgaro, residente a Sofia, munito di un documento falso valido per l’espatrio. Gli è andata male però: il documento falsificato non è sfuggito ai militari impegnati in una regolare azione di perlustrazione e controllo del territorio. Anche perché, beccato in flagrante, lo straniero ha cominciato ad agitarsi e a mostrarsi in evidente difficoltà. Succede tutto nel giro di brevi: lo stop delle forze dell’ordine lo mette in crisi. E quando, su richiesta dei carabinieri, l’uomo dà segni evidenti di agitazione e disagio, i controlli vanno in profondità. E ad ogni minima verifica aumenta la dose dei sospetti a suo carico…

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi