Roma come “Gomorra”: sparatoria in strada a Torre Angela. Un’anziana resta ferita

sabato 27 Febbraio 19:10 - di Luciana Delli Colli
sparatoria roma

Una sparatoria in pieno giorno nella quale è rimasta ferita un’anziana. È successo a Roma, nella zona di Torre Angela, funestata da diversi casi di criminalità che generano allarme nella popolazione: dai furti allo spaccio.

A Roma un’anziana coinvolta in una sparatoria

La sparatoria di Roma si è verificata in via Amico Asperti, vicina alla grande arteria di via di Tor Bella Monaca. L’anziana, un’ottantenne, è stata ferita da un colpo d’arma da fuoco sparato da un uomo contro un’altra persona. L’uomo ha però mancato il suo obiettivo, colpendo invece la signora. Fortunatamente il colpo l’ha presa di striscio e la donna non ha subito conseguenze gravi: medicata sul posto dal 118, è potuta tornare subito a casa.

Fermato un 33enne con precedenti

Per la sparatoria la polizia, che è intervenuta sul posto con la Scientifica, la Squadra Mobile oltre alla Polizia delle Volanti e del Commissariato Romanina, ha fermato un 33enne con precedenti, che avrebbe reagito a degli insulti.

L’allarme per la sicurezza

Il caso si inserisce in un contesto di allarme sociale già piuttosto elevato per gli episodi di criminalità che si verificano in zona, una delle periferie diseredate della città. L’ultimo un’impennata di furti in pieno giorno, che, secondo quanto denunciato dai comitati di quartiere, hanno registrato un aumento del 30% rispetto allo scorso anno, tanto da richiedere la convocazione di un apposita riunione dell’osservatorio sulla sicurezza del Municipio VI. Frequenti, poi, sono le operazioni di polizia contro la vendita di sostanze stupefacenti, che periodicamente portano allo smantellamento di importanti piazze di spaccio.

L’impegno di FdI contro la droga

Appena una settimana fa, proprio a Tor Bella Monaca, FdI e Gioventù nazionale avevano lanciato una raccolta di firme per dire “No alla droga, sì alla vita”. «Vogliamo dare un segnale importante da una delle piazze di spaccio più importanti della città», aveva spiegato Nicola Franco, capogruppo di Fratelli d’Italia al Municipio VI. «Sono tante le persone che hanno paura di denunciare. Noi ci mettiamo la faccia, il simbolo, e agli abitanti del quartiere chiediamo partecipazione. Siamo stanchi di leggere il nome di Tor Bella Monaca sempre e solo nelle sezioni di cronaca della stampa», aveva concluso Nicola Franco.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )