Comunali, Lopalco: «D’estate si può votare». Ma il parere dell’esperto non “conforta” le sinistre

giovedì 4 Febbraio 15:20 - di Prisca Righetti
Comunali Lopalco

Comunali, Lopalco: «In estate si può votare. Non vedo ostacoli». Ma il parere dell’esperto non “conforta” il centrosinistra… «In estate non ci sarebbero motivi per rinviare le elezioni. Sinceramente non vedo ostacoli a una consultazione elettorale condotta nella stagione estiva, quando la circolazione del virus è minore». A dirlo all’Adnkronos Salute con chiarezza cristallina e certezza inoppugnabile, è Pier Luigi Lopalco, epidemiologo e assessore alla Sanità della Puglia, in merito all’ipotesi di un rinvio delle prossime elezioni amministrative causa Covid, attualmente previste tra il 15 aprile e il 15 giugno. Non solo. In chiaro riferimento al drammatico intervento del presidente Mattarella, incentrato sulla difficoltà di aprire le urne e di adire alla via maestra del voto – come richiesto insistentemente dalle forze di centrodestra in questo lungo periodo di crisi – l’esperto asserisce: «Certamente la campagna elettorale potrebbe essere un motivo di assembramenti. Ma se pensiamo che le elezioni amministrative ce le hanno fatte fare in autunno»…

Comunali, Lopalco: «In estate si può votare. Non vedo ostacoli»

Del resto, non è la prima volta che Lopalco insiste su un punto diventato nodale in questa fase critica del Paese. Dettata dal caos di governo, rispetto al quale per uscire dalle secche di un sistema impaludato fin nei gangli connettivali del suo funzionamento, il centrodestra ha sempre, coerentemente, insistito per restituire la parola agli elettori. Una possibilità che il Colle ha respinto definitivamente con la decisione di affidare l’esecutivo, da riformulare, nelle mani di Mario Draghi. Eppure, come anticipato, giù a dicembre, l’epidemiologo dichiarava: «Il 2021, già in estate, potremo considerarlo l’anno della svolta». Un punto di ripartenza su cui Lopalco si dice convinto ancora oggi, tanto da ribadire che non ci sono motivi per rinviare le elezioni.

Ma il parere dell’esperto non “conforta” il centrosinistra…

E invece, il parere dell’esperto in questo caso non conforta la politica. Almeno, quella giallorossa che vede le elezioni come fumo negli occhi. Il virus continua a pesare come un macigno sulle prossime elezioni comunali. E da tempo, ormai, l’ipotesi di un rinvio delle urne prende sempre più piede a Palazzo Chigi. Dove aleggia lo spettro del rinvio dalla primavera all’autunno per «consentire di espletare le procedure di voto in totale sicurezza». Al momento però la prognosi resta riservata. E non solo a Roma, ma in oltre 1200 comuni, di cui 20 capoluoghi di provincia, si attendono indicazioni. L’eventualità è sul tavolo del Consiglio dei ministri da mesi. E le ultime indiscrezioni rumoreggiano in modo sempre più pressante. Ma oggi Lopalco dà una risposta. Autorevole, certo: ma magari non proprio quella desiderata dal centrosinistra...

 

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica