Boldrini fa la maestrina anche con Draghi: non fare il governo coi sovranisti. La replica di Salvini

giovedì 4 Febbraio 15:12 - di Riccardo Angelini
Boldrini

Laura Boldrini non perde il vizio di fare la maestrina. E anche dopo che la scelta di Mattarella è caduta su Mario Draghi si è messa a pontificare via twitter. “Draghi merita una maggioranza ampia e coesa – ha scritto – c’è però un confine invalicabile come ha detto Zingaretti. Pd non può governare con la destra antieuropeista e sovranista”.

Boldrini non ha ascoltato l’appello di Mattarella?

Evidentemente non ha ascoltato il Capo dello Stato Mattarella che lanciando appunto il governo del presidente dopo il fallimento di Fico si è appellato a tutte le forze politiche, senza distinguo. Ha chiesto le larghe intese, per il bene del Paese. La Boldrini si era forse addormentata?

Naturalmente nel centrodestra rispetto al tentativo di Draghi ci sono diverse sensibilità. Ciò che davvero è inaccettabile, dopo i disastri combinati dal governo uscente, è che vi sia chi ancora pone veti e pregiudiziali sentendosi “migliore”.

La replica di Salvini: e questi sarebbero i responsabili?

Il tweet di Laura Boldrini non è piaciuto a Matteo Salvini che lo ha rilanciato commentando così:  “Si parla di “responsabilità”, “costruttori”, “salvezza nazionale”, ma poi continuano a rivolgersi così verso la Lega. Mentre la sinistra dell’ideologia e del pregiudizio insulta, noi ci confronteremo sui temi concreti: lavoro, tasse, scuola e salute. Chi sono gli irresponsabili?”. Poi ai cronisti ha chiarito che la Lega intende ascoltare quali sono le idee di Draghi. “Ma se qualcuno – ha detto – ha in mente la riedizione del Conte ter con Draghi al posto di Conte allora no, non ci interessa”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *