Lo sfogo di Buttafuoco: «È una Caporetto ma non vi illudete: non ci manderanno mai a votare»

martedì 26 Gennaio 8:33 - di Carlo Marini
Buttafuoco

«Tanto a votare non ci faranno andare perché la palude romana non lo consentirà». Pietrangelo Buttafuoco, nella conversazione con La Stampa, non si fa illusioni. «C’è l’elezione del Capo dello Stato» e sono «terrorizzati all’idea di trovarsi Berlusconi al Quirinale», sentenzia il giornalista e scrittore siciliano.

“L’uomo del nulla senza pandemia quanto sarebbe durato?”

Nell’intervista definisce poi «inaudito che un uomo preso dal nulla si trovi oggi in questa posizione È l’ora di liberarsi degli incapaci che hanno resistito grazie alla paura». L’uomo del nulla ovvero Giuseppe Conte: «Era considerato uno con il curriculum taroccato, ne hanno fatto uno statista. Se non ci fosse stata la pandemia quanto sarebbe durato un governo come questo?».

Buttafuoco: “I risultati di questo governo? Zero”

E su questo l’autore de “Le Uova del Drago”, rinfresca la memoria ai lettori. ««Si fanno forza del fatto che nessuno si ricorda nulla. Hanno fatto gli stati generali, chiamato Colao, tutte le parti sociali. Risultati? Zero. L’unica cosa che gli è interessato è stato il consenso. In una città come Roma dove si buttano i materassi per strada ti fanno 500 euro di multa se getti a terra le mascherine. Per non parlare della retorica su vaccini e gestione della pandemia. Questa è pur sempre la patria di Machiavelli».

“Siamo nella fase Caporetto, servirebbe un govero di patrioti”

Buttafuoco la definisce una vera e propria Caporetto. «Siamo nella fase Caporetto: cacci Cadorna e trovi un Diaz. È questa la fotografia di queste ore. Poi vedremo come finirà». Ne vede in giro di Diaz? «Diaz è la politica che deve avere il coraggio di prendere in mano la crisi, approfittando delle difficoltà del governo per liberarsi degli incapaci che finora hanno resistito grazie alla paura».

E adesso? «Bisogna avere il coraggio di sparigliare. Ci vuole un governo politico di unità nazionale con dentro anche i patrioti. Il Pd deve smettere le sue tendenze masochiste e suicide e finirla di avallare il mito di Conte che alla fine si farà un partito e li prosciugherà». Per poi ripetere come un mantra rassegnato: “Tanto a votare non ci manderanno”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *