«Irresponsabile, incomprensibile, squinternato». Su Renzi la rabbia degli ex-alleati

mercoledì 13 Gennaio 20:45 - di Redazione
Renzi

La crisi piomba sulla maggioranza come un fulmine inatteso. L’appello di Conte e la richiesta di un segnale da parte di Renzi aveva rianimato speranze di una ricomposizione in extremis. Ma il leader di Italia Viva non se l’è sentita di fermarsi ad un passo dal precipizio. E ora si becca la stizzita reazione degli ex-alleati. La delusione più evidente ha il volto di Nicola Zingaretti. «La crisi dopo l’apertura di Conte sul patto di legislatura è incomprensibile. Un errore contro l’Italia», dice il leader del Pd. Provvede il suo vicecapogruppo alla Camera, Michele Bordo, a metterci il carico più pesante. «Renzi apre la crisi, la destra di Salvini e Meloni stappa lo champagne. Che capolavoro!».

Zingaretti: «Renzi ha rifiutato il patto di legislatura»

Particolarmente severo il giudizio di Carlo Calenda. Il leader di Azione definisce Renzi «molto confuso» o «molto squinternato». «Se apri una crisi spiegando per mezz’ora che Conte è completamente inadeguato – ragiona – poi non dici di non avere pregiudiziali su di lui». Per indebolire il leader di Italia Viva di fronte all’opinione pubblica, i Cinquestelle scelgono invece il terreno della pandemia e delle sue conseguenze. «Mentre il Paese affronta la più grave crisi sanitaria, sociale ed economica della storia recente, Renzi sceglie di ritirare i propri ministri», lamenta Vito Crimi.

Crimi: «Una violenza al Paese in emergenza sanitaria»

«Credo – prosegue il reggente del M5S – che nessuno abbia compreso le ragioni di questa scelta. Ma ora è il momento della responsabilità, non dei personalismi». E qui il grillino ha buon gioco a scaricare nella polemica i provvedimenti messi in cantiere dal governo per fronteggiare le conseguenze economiche del Covid. «Mi auguro che già da stasera il Cdm possa proseguire i lavori sullo scostamento di bilancio e sui nuovi ristori da destinare alle imprese», conclude. Per Emilio Carelli, sempre del M5S, «ha prevalso una scelta irresponsabile da parte di Iv e di Renzi». «Questa – è la conclusione dell’ex-direttore di Sky Tg24 –  è una presa di posizione grave, strumentale, immotivata, che ricade violentemente sul Paese»

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )