Governo, nel centrodestra tavolo permanente sulla crisi: “Serve esecutivo capace, non raccogliticcio”

venerdì 15 Gennaio 13:15 - di Luciana Delli Colli
centrodestra crisi

Si riuniranno ogni giorno, fino a quando la crisi non arriverà a soluzione. I leader del centrodestra stamattina si sono incontrati nuovamente dopo il vertice di ieri pomeriggio. E hanno ribadito, anche con la scelta di questa sorta di vertice permanente, che la coalizione procede compatta. “L’Italia ha bisogno di un governo capace di affrontare le difficili sfide che il Paese si trova davanti, non di un esecutivo zoppicante che si regge su una maggioranza raccogliticcia“, si legge in una nota congiunta.

Nel centrodestra un tavolo permanente sulla crisi

“Per seguire gli sviluppi della crisi del governo di Giuseppe Conte e concordare una strategia comune in vista di una possibile riedizione peggiorativa, i leader dei partiti della coalizione si consulteranno ogni giorno fino alla sua soluzione”, prosegue il comunicato diffuso al termine dell’incontro, al quale hanno partecipato Giorgia Meloni, Matteo Salvini, Antonio Tajani, Lorenzo Cesa, Maurizio Lupi, Giovanni Toti e Gaetano Quagliariello.

Le strategie per risolvere i problemi del Paese

Ma durante l’incontro il centrodestra non ha parlato solo della crisi, già al centro del vertice di ieri. “La coalizione si è confrontata sulle strategie per affrontare alcuni temi decisivi per il Paese: piano vaccini; recovery plan; scuola; ristori; nuove restrizioni anti-Covid”, conclude la nota. Di fatto, insomma, dal vertice esce la conferma che il faro per i leader del centrodestra resta quello delle soluzioni ai problemi del Paese, che non sono possibili senza un governo coeso e capace di agire.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica