Cesa si, Zingaretti no? L’imbarazzante doppiopesismo dei Cinque Stelle sul segretario Pd indagato

venerdì 22 Gennaio 16:02 - di

Esplode rumorosamente con forza dirompente il caso Cesa-Zingaretti. E pone la spinosa questione dell’imbarazzante doppiopesismo Cinquestelle, garantisti con il segretario Pd indagato, giustizialisti con il segretario (dimissionario) dell’Udc, anch’egli indagato.

Due pesi e due misure che ora Fratelli d’Italia rinfacciano ai grillini.

“Il ragionamento del Movimento 5 Stelle sia simmetrico – esortano gli esponenti di Fratelli d’Italia Federico Mollicone e Fabrizio Ghera. – Se non si governa con Cesa perché indagato, allora il pensiero valga anche per Zingaretti, segretario del PD e presidente della Regione Lazio indagato per abuso d’ufficio”.

Per Zingaretti e altri sette fra cui l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, D’Amato, infatti, i magistrati romani hanno chiesto la proroga delle indagini in con l’accusa di abuso d’ufficio in relazione alle contestate nomine nelle Asl laziali su cui l’esponente di FdI, Aurigemma ha presentato un’interrogazione.

”Fermo restando il nostro garantismo, per cui indagato non significa condannato, per coerenza i grillini dovrebbero sciogliere l’alleanza con il Pd. E andare al voto, restituendo la voce agli italiani e dando finalmente alla Nazione un governo coeso e autorevole”, dicono il deputato e il capogruppo di FdI in Regione Lazio.

Un ragionamento che fa anche Matteo Salvini. “I cittadini meritano chiarezza e rapidità, anche per le eventuali ricadute sul governo nazionale: i guai del leader Pd complicano il reclutamento di voltagabbana o per il Movimento 5 Stelle i politici indagati non sono più un problema?”, si chiede il leader della Lega.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Cervohold 23 Gennaio 2021

    I grillini sono solo spazzatura, hanno mandato sotto processo Salvini per sequestro di persona dopo che insieme al Governo hanno approvato e votato le leggi per il blocco degli sbarchi dei presunti profughi.
    Questa gentaglia va cacciata dal Parlamento che disonorano e distruggono, al voto subito, ci penseranno gli italiani a fare giustizia!

  • Fernando 23 Gennaio 2021

    E mai possibile andare avanti con una situazione a dir poco disastrosa non C’È via di scampo il nostro Presidente trovi la soluzione per un Italia giusta.

  • Sostienici

    In evidenza

    News dalla politica

    Array ( [0] => ppm-bundle )
    Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )