Battista e il Covid in famiglia: «Vorrei dire siamo positivi, ma…». E strappa un sorriso pure sul virus

sabato 9 Gennaio 20:30 - di Lara Rastellino
Maurizio Battista e il Covid

Maurizio Battista e il Covid: «Come l’ho preso? Resta un mistero». Palese, invece, che il racconto del comico romano, tra paura e ironia, sul virus entrato in casa sua vuole sdrammatizzare e archiviare polemiche e timori. «Mia figlia per fortuna sta meglio, ora speriamo che anche mia moglie migliori», esordisce allora il cabarettista tra il serio e il faceto, parlando all’Adnkronos e aggiornando il suo pubblico sulla situazione “virale” che ha travolto in questi giorni. Proprio come ci si aspetta da lui: romano verace e autore capace di spiazzare con le sue incursioni “sdrammatiche” sulla quotidianità e i problemi di sempre.

Battista e il Covid: come l’ho preso? Resta un mistero

In realtà, quelli in corso sono giorni duri per Battista. Che all’agenzia stampa racconta: Mia moglie sta migliorando. Io ero da subito asintomatico, ora il problema resta lei, che ahimè ha una polmonite un po’ seria. Speriamo che vada tutto bene». Ma nemmeno il virus e l’evoluzione del covid che ha colpito tutta la sua famiglia, figlioletta compresa, bloccano la sua inarrestabile carica dissacratoria. E neppure gli insulti social arrivati all’indirizzo di sua moglie da haters e negazionisti che, come riporta Il Fatto Quotidiano, sta vivendo un dramma nel dramma. Con lei «in un ospedale» in cura per una polmonite interstiziale bilaterale. E sua figlia «in un altro». E con il pensiero che «salutarci sulla porta è stato uno strazio»…

Tutta la famiglia nella morsa del virus

Ma Battista non vuole cedere all’indignazione e alla polemica. Il suo non vuole essere uno sfogo o peggio ancora una lezione di vita. E così, aprendosi a più generiche considerazioni, sottolinea: «Che tu stia attento o non stia attento, te lo puoi prendere questo virus. Io ho registrato un programma, eravamo in cinquanta. Fra tutti l’ho preso solo io: vai a sapere come», spiega il comico romano lasciando inevaso l’interrogativo. Il programma a cui si riferisce Battista è Ve ne siete mai accorti?, che andrà in onda da febbraio in seconda serata su Rai2.

L’augurio, comico, che resta nel cassetto…

Ancora una volta, il filo conduttore dello show televisivo saranno piccoli dettagli clamorosi della vita quotidiana. Quelli che la gente non nota, ma che la sua arguzia di comico ha davanti tutti i giorni e che, da cabarettista esperto, Battista sta declinare in chiave ironica. Tanto che, sempre sul prossimo impegno in tv, aggiunge: «È fatto per divertirsi, ne abbiamo tutti bisogno». pronto ad affidare la conclusione a un augurio che, naturalmente, si risolve anche in una battuta. «Faccio un augurio a tutti: che l’inizio dell’anno parta bene. Stringiamo i denti. Vorrei dire “siamo positivi”… Ma, chiosa sorridendo il comico, strappandoci una risata: «Forse meglio di no in questo caso»…

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )