site logo
Forza Nuova
Politica

Si scioglie Forza Nuova. Ora Roberto Fiore fa il partito dei no mask con Taormina (e Sgarbi?)

14 dic 2020 di Riccardo Angelini

Forza Nuova dà l’addio alla politica e scompare dalle schede elettorali. Il movimento di Roberto Fiore confluisce nella formazione Italia Libera di Carlo Taormina, l’avvocato di Cogne. “Un grande movimento – come lo intende Fiore – che si presenterà invece alle elezioni. Così come a ogni manifestazione pubblica nazionale, con gente più preparata e proveniente da diversi fronti e schieramenti”.

Forza Nuova, l’annuncio di Roberto Fiore

E’ proprio Fiore ad annunciarlo, dopo la presentazione del governo di Liberazione Nazionale che vede, tra gli altri, l’avvocato Carlo Taormina ‘ministro della Giustizia’, il professor Pierfrancesco Belli alla Sanità, Nino Galloni all’Economia, lo stesso Fiore agli Esteri.

Forza Nuova contro la “dittatura sanitaria”

“Forza nuova viene da un periodo di grande attività – spiega Fiore – E’ stata protagonista della lotta contro la dittatura sanitaria. Con azioni eclatanti, incisive e nelle ultime settimane con la protesta in tutta Italia, da Catanzaro a Palermo, da Verona, Napoli e Roma. E’ l’unica formazione che ha messo in luce lo spostamento del paradigma politico da gennaio 2020, quando al centro della discussione c’erano ancora le politiche sull’immigrazione, a febbraio 2020, quando è iniziata una nuova situazione paragonabile forse solo a quella della resistenza in guerra – spiega Fiore – che richiede che tutte le forze si coalizzino contro la dittatura sanitaria”.

Carlo Taormina: con noi Fn, i deusi del M5S e anche qualche comunista

Carlo Taormina annuncia la discesa in campo di una grande coalizione che abbraccia in sé pentiti del Movimento 5 Stelle, lui in primis, militanti di Forza Nuova (tutti, vertici inclusi) e – questo lo garantisce il presidente Roberto Fiore – “comunisti” convinti. Un’unica grande bandiera che supera quella del movimento di estrema destra e punta a imporsi per mezzo della volontà popolare contro le mascherine e i vaccini obbligatori, l’Unione Europea e l’Euro.

Disobbedienza civile

“Siamo per la disobbedienza civile, noi di Italia Libera, ma mai per e con la violenza” sottolinea l’avvocato Taormina. Nel suo studio in Prati, presenti i leader di Forza Nuova Giuliano Castellino e Roberto Fiore, annuncia la nascita già avvenuta di un “movimento rivoluzionario anti dittatura” che attende solo la sua consacrazione in piazza.

Sgarbi avrebbe dato un’adesione di massima

Taormina tira in ballo anche Sgarbi. “Ho proposto a Vittorio Sgarbi di fargli da supporter alla sua candidatura a sindaco di Roma. Mi ha detto che avrebbe parlato con il suo comitato elettorale, ma ha già dato una sua adesione di massima”.

 

Commenti
Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. i campi contrassegnati con * sono obbligatori.