Taormina denuncia governo e autorità sanitarie: “Responsabili di seimila morti”

mercoledì 25 marzo 16:52 - di Redazione

L’avvocato e giurista Carlo Taormina ha annunciato sui Social una denunzia penale contro il governo e le autorità mediche italiane. Motivo della denunzia? La gestione disastrosa dell’emergenza coronavirus.

Carlo Taormina annuncia su Fb

“Oggi – scrive l’ex sottosegretario alla Giustizia – sono occupato perché devo scrivere la denunzia da presentare alla Procura di Roma contro questi cialtroni di governanti e questi tromboni di medici che hanno sulla coscienza 6000 morti per averci chiuso in casa con un mese di ritardo. Il problema sarà di trovare magistrati che non siano conniventi col potere e che quindi come al solito vogliamo coprire queste gravissime responsabilità. Vorrà dire che denunzieremo anche i magistrati che non dovessero fare il loro dovere. Da cittadini rispettosi delle istituzioni, abbiamo il dovere di fidarci e quindi di provare”.

Proprio in queste ore, si sgretola il muro del “Siamo stati bravi” del governo. Il virologo Massimo Galli, molto onestamente, spiega che l’Italia ha sbagliato nella gestione iniziale. «In Giappone, sono riusciti a circoscrivere il virus per tempo. Hanno individuato velocemente i contagiati, li hanno isolati e hanno ricostruito i loro contatti. In Italia invece l’ infezione ha circolato almeno per un mese senza che ce ne rendessimo conto. Quando tutti, me compreso, pensavamo di essercela cavata, ecco che siamo stati presi alle spalle».

“Colpevole ritardo nelle misure del governo”

Un atto d’accusa altrettanto duro arriva dal Fatto quotidiano. “Sapevano dall’ inizio di dover rafforzare le terapie intensive, fin “dai primi di febbraio” come dice il professor Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di sanità. Ma è passato un mese prima che il ministero della Salute avviasse l’ acquisto di apparecchi ventilatori. Solo il 5 marzo la Protezione civile ha ricevuto l’ indicazione di comprarne 2.325; solo il giorno dopo è partito il bando Consip per altri 5.000 macchine per la terapia intensiva e subintensiva (gli ormai noti caschi Cpap) ma le consegne non potevano essere immediate e infatti sono ancora in corso”.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Francesco Papaleo 1 aprile 2020

    Infatti è noto che il governo non ha guardato nella sfera di cristallo che notoriamente tutti i capi di governo hanno, magari abilmente nascosta!!!???

  • Aisha 31 marzo 2020

    Sono molto compiaciuta che l avvocato Taormina abbia preso l iniziativa di denunciare l apparato governativo che sapeva tutto, non ha informato le organizzazioni sanitarie. Non si è dato da fare a rendere disponibili posti letto, macchinari, etamponi e tuuto il necessario per proteggere ilpersonale sanitario. Meriterebbero l ergastolo oltre al pagamento delle penali dovuto a tutti i famigliari dei deceduti. Il governo era troppo occupato ametterci ad lla fini a a servire la Germania e a ospitare nuovi infetti dall Africa. Se la e account iamo nessuno ci crederebbe.

  • Edipo Galardo 28 marzo 2020

    Egregio Avv Taormina ho letto la sua lettera che vuole denunciare governo e scienziati per il ritardo sul Coronavirus … Subito ho pensato quando io gli telefonai per il triplice delitto di mio figlio Paolo Galardo .. la fidanzata Lucia Manetti e la loro comune amica Gemma Palumbo che furono sparati a Lastra a Signa (FI) la sera del 1 novembre 1998 … Dopo avermi qualificato a telefono che eron un Brigadiere dei Carabinieri …Lei mi disse che non poteva accettare la difesa di mio figlio .. perché … io genitore non avevo le possibilità economiche per pagarla …questa fu la sua risposta schifosa e vergognosa … Stasera leggendo che lei vuole presentare denuncia contro il Governo e gli scienziati della medicina … rimango perplesso perché dal suo comportamento nei confronti di un povero genitore che aveva bisogno di un difensore … Lei parlo’ solo di soldi … sinceramente provo vergogna io per il suo comportamento … Oggi tutto all’improvviso é diventato umanista …. Spero che questo commento venga letto pubblicamente … girmato il papà di Paolo Galardo … Edipo ..

  • Flora 28 marzo 2020

    Se avessimo avuto un governo serio,già dal 31 gennaio si sapeva del covid 19,fermi tutti,dico tutti x tre settimane,ci hanno fatto chiudere le scuole il 5 marzo di giovedì……….31 gennaio venerdì,una settimana di tempo x fare provviste e poi tre settimane di chiusura totale del paese,paese fermo seriamente,tutti.Ne saremmo stati fuori ed avremmo potuto essere veramente da esempio per l Europa,sta Europa che non esiste.

  • Giuditta Labate 28 marzo 2020

    Egregi avvocato sono pienamente d’accordo con lei era una denuncia che anche io auspicavo vorrei sapere come poter unirci a lei.
    Dott.ssa Giuditta Labate
    Presidente Circolo culturale Uniti per Innovare di Fratelli d’Italia

  • Fabio 27 marzo 2020

    È quello che dicevamo anche io e la mia compagna che lavora in estate perché fa la stagione in un albergo nn potrà andare e quei soldi e guadagni chi glieli da? Io che lavoro in polizia e lavoro in giro per l’Italia è non posso più partire e quindi ho perso entrate per missioni soppresse avendo mutuo d casa, mantenimento di figlio perché divorziato, affitto condominiale e luce e gas chi mi aiuta?

  • Zuccarelli Fausto 27 marzo 2020

    Si devono vergognare per non dire altro…

  • Silvy 27 marzo 2020

    Finalmente qualcuno si muove, ho sentito altri professionisti che annunciano denuncie.
    Ringrazio queste persone per il loro coraggioso impegno.
    Grazie

  • Stefano 27 marzo 2020

    Se arriva un commento negativo anche dal fatto Quotidiano vuol dire che questo governo è proprio alla frutta

  • Stefano 27 marzo 2020

    E voi pensate che qualche procura mandi avanti l esposto o denuncia. Mica fa Salvini di cognome

  • Teresa Ciamaroni 27 marzo 2020

    Vorrei fare notare all’ esimio avvocato che il governo non riesce ad obbligare neppure oggi, che la pandemia è riconosciuta, a fermare lo stupido cittadino dentro i muri della propria casa. Facile parlare così superficialmente e giudicare il governo per tutto quello che secondo noi, non va bene! Del resto e vecchio ma sempre attuale il proverbio: “Piove…governo ladro”

  • saverio leonetti 26 marzo 2020

    Tutti bravi a parlare dopo. Tutti professori e conoscenti del virus come funziona dopo.
    Vivo negli USA oggi e’ il giorno 26 di Marzo. Pensate che qui abbiano capito cosa fare esattamente contro questo Virus? Restate a guardare e poi giudicate il governo Italiano.

  • Antonio 26 marzo 2020

    Ok.ai fatti bene,questi è quello che si meritano mi spiace solo per il sindaco di Messina ce è stato denunciato,perché ha offeso lo stato….se ha bisogno di forza siamo con lei

  • Sebastiano 26 marzo 2020

    Mi associo e sono d’accordo sul ritardo, alle chiusure e all’inizio della preparazione degli ospedali, soprattutto alla luce della esperienza Cinese, bisognava iniziare a orepare le strutture e le attrezzature dal 01/02/2020, dopo il primo decreto di allerta. Inoltre sottolineo il super ritardo nell’approvare l’ uso della terapia di emergenza usata a Napoli….avremmo avuto il 70 % di morti in meno.

  • Fabio 26 marzo 2020

    Penso che il vero problema è uscirne prima del previsto da questa situazione e concentrarsi solo su questo….poi chi ha sbagliato a gestire questa situazione dovrà pagare a caro prezzo e comunque l’Italia (povera?) sono tanti anni che è governata malissimo che ci dovevamo aspettare questa è L ennesima conferma ma con morti a carico lasciati morire senza un ultimo saluto
    Se questa è la vita Che tristezza

  • bruno raiano 26 marzo 2020

    che cosa si puo’ commentare, perfino io quando le cose andavano male in cina, e si capiva che c’era una penuria di materiale sanitario, pensavo che un governo degno di questo nome, avrebbe dovuto requisire tutte quelle fabbriche che svolgevano lavori affini e ordinare una riconversione per produrre tale materiale. inoltre mi chiedevo perchè con tanti ospedali dismessi da poco non si attrezzavano esclusivamente per il covid, per evitare frammischiamenti di patologie. Un governo inutile.

  • Stefano 26 marzo 2020

    Grande Avvocato, devono pagare perchè ci hanno condannato ancora prima di averci rinchiuso ai domiciliari come delinquenti! E ora chi resterà e sopravviverà morirà di stenti. Siamo stanchi di essere governati da sudditi di un’Europa egoista e schiavista. Se Le servono fondi non esiti a chiedere. Bisogna riformare l’intero paese con persone che lo amano davvero e tengono in primis alla salute dei propri cittadini. Avanti tutta!

  • Giovanni magisano 26 marzo 2020

    Bravissimo professore Taormina.

  • Maria 26 marzo 2020

    Un altro che vuole guadagnarci. Lupi travestiti da agnelli. Vergogna

  • Anna Rita Fregni 26 marzo 2020

    Un altro dato grave è che l’Italia ha donato ripeto donato 18 quintali di materiale sanitario alla Cina. Il 15 di Febbraio lasciando scoperto i nostri ospedali per poi ricevere il loro aiuto ma che non era donato ma a pagamento

  • Fausto Biasco 26 marzo 2020

    Come tutto ciò che capita in Italia si chiude la stalla dopo che sono scappati i buoi.

  • Maurizio 25 marzo 2020

    Sono completamente d’accordo sul fatto che il governo, dopo la delibera del Consiglio dei Ministri del 31 gennaio 2020, non ha adottato tutte le misure atte a prevenire la strage a cui, purtroppo, assistiamo. Dal mio punto di vista il Governo doveva adottare per tutto il Paese le stesse misure che sono state prese sia in Cina e sia a Codogno e che di fatto hanno dato ottimi risultati. Il governo, vista la gravità di quanto è successo e sta succedendo, a mio avviso dovrà risponderne in un’aula di tribunale per verificare se lo stesso ha agito in maniera esemplare.

  • Flavio Piva 25 marzo 2020

    Mi associo e sottoscrivo la denuncia contro il governo e la sanità pubblica

  • michelangelo binetti 25 marzo 2020

    A saperlo così esperto anche della Sanità avremmo potuto affidargli il comando. La grande tragedia sarebbe potuta essere se si sarebbe rilevato un altro grande cazzaro che non capisce niente di tutto e finge di sapere tutto di tutto. Dio ci scampi da questi incompetenti assetati di potere gloria e sopratutto di soldi.

  • Saulo 25 marzo 2020

    Dovremmo fare tutti la stessa denuncia di questi criminali

  • Emergenza Coronavirus

    In evidenza

    News dalla politica