“Dritto e Rovescio”, la Lorenzin massacrata dalle imprenditrici: puntata di fuoco (video)

venerdì 11 Dicembre 14:52 - di Adriana De Conto
Lorenzin

Durante Dritto e Rovescio, trasmissione condotta da Paolo Del Debbio, la parlamentare  dem Beatrice Lorenzin , viene attaccata duramente nel collegamento da Assisi. Lei tenta di spiegare i contenuti del Ristori quater.  Le viene urlato che le imprese locali non hanno ricevuto i ristori e che senza il ritorno di turisti e pellegrini la città rischia di fallire. Vedere quella città d’arte e di spiritualità andare in rovina provoca una stretta al cuore. Ma la Lorenzin imperterrita spiega che in Italia sono stati erogati due miliardi e 360 milioni in venti giorni e in Umbria sono state aiutate 8.362 imprese “più o meno”. A questo punto succede il putiferio. Irrompono le imprenditrici in collegamento. Furibonde.

Le imprenditrici zittiscono la Lorenzin

“Senza pellegrini, falliamo, i ristori non sono arrivati. Di cosa parla? Ciò che è arrivato nelle nostre tasche è ridicolo, non basta, non copre nulla! “. “Lorenzin,  risponda”, incalza Paolo Del Debbio. La Lorenzin è visibilmente imbarazzata. Anche Claudia Fusani in studio lo è. Praticamente le imprenditrici hanno dato ragione a Lucia Borgonzoni che aveva per prima incalzato l’esponente del Pd, ex centrista. Parlano vari imprenditori in collegamento con la trasmissione e i toni sono molto alterati. Non è nuova lei a scontri  e a contestazioni. A volte basterebbe dire le cose come stanno. Ammettere che il governo è clamorosamente in ritardo; e che molte promesse sono inutili, perché la burocrazia fa da “tappo”. Invece negare il disagio delle imprenditrici di Assisi fa ancora più rabbia.

Quando la Lorenzin attaccò un ristoratore

Per quanto riguarda le attività nelle zone turistiche “il ristory quater – dice – prevede tutta una serie di misure, tra cui 450 milioni per il turismo e le sospensioni fiscali per quanto riguarda il commercio”. A nulla valgono le risposte della Lorenzin. Il che la dice lunga delle sofferenze economiche e il disagio che stanno subendo gli imprenditori. Ricordiamo la risposta scomposta della parlamentare quando in un’altra puntata un  ristorante aveva dichiarato: “Io tengo aperto”. E l’esponente del Pd era esplosa senza un minimo di tatto: “Se lui viene qua a dire ‘non ce la faccio’, lo capisco e lo ascolto. Ma se lui viene qua a insultare e a dire che fa bene a fare così, eh no. Non perché sta insultando me, ma perché lei le persone che vengono là dentro in piena epidemia a Modena, lei è responsabile di quel che succede”. Il ristoratore ribatteva: “Mi meraviglio di lei. Lei è ex ministro della Salute e sta offendendo…”.  “Lei deve stare zitto”. Dovette intervenire Del Debbio a  chiudere il confronto. Non sapersi calare nella realtà è il difetto più grave di questa classe politica.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )