Ospedale di Livorno: aggredisce il personale, immobilizzato dal medico esperto di arti marziali

giovedì 19 Novembre 8:47 - di Paolo Sturaro
arti marziali

Una reazione immediata e inaspettata. Proprio nel momento in cui pensava di poter spadroneggiare nell’ospedale con la sua aggressività e le sue minacce, un uomo di 45 anni ha dovuto fare i conti con un medico. Che non è rimasto a guardare, ma l’ha messo al tappeto. Il professionista, infatti, è un esperto di arti marziali, con parecchie gare di karate alle spalle. E non ci ha pensato due volte a rendere inoffensivo chi gli si era messo davanti urlando «ti ammazzo» e cercando di prenderlo a pugni. Alla fine il paziente è stato preso di peso e allontanato dall’ospedale.

La minaccia al medico esperto di arti marziali

Il tutto ha avuto luogo in pieno pomeriggio. A quando riporta il Tirreno, il 45enne ha messo piede nel pronto soccorso di Livorno. Il medico di turno l’ha visitato e gli ha prescritto dei farmaci per via endovenosa. Ma l’uomo ha opposto un netto rifiuto e ha cercato di colpire il professionista. Con atteggiamento violento, lo ha minacciato urlandogli «ti ammazzo».

La reazione inaspettata del professionista

All’improvviso il 45enne ha lanciati una bottiglietta di acqua verso una giovane infermiera di 23 anni. Ma non è riuscito a colpirla. A quel punto il medico ha deciso di entrare in azione. Esperto di arti marziali, ha avuto facile gioco con l’aggressore. Infatti, senza difficoltà l’ha immobilizzato e l’ha portato di peso fuori dall’ospedale. E l’aggressore non ha potuto opporre alcuna resistenza.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica