Zaia al governo: «Non fate passare l’Italia per un lazzaretto, viviamo in un Paese sicuro»

martedì 6 Ottobre 8:57 - di Paolo Sturaro
Zaia

Le sceneggiate di Palazzo Chigi e il tutto faccio io non possono continuare all’infinito. Luca Zaia va al sodo. Occorre far emergere la verità e agire con criterio. L’ha detto chiaro e tondo durante il confronto tra il governo, le Regioni, i Comuni e le province sul Dpcm. Il governatore – a quanto apprende l’Adnkronos da fonti presenti all’incontro – ha condiviso la necessità di mettere in campo misure nazionali per fronteggiare il Covid. Ma ha chiesto anche quale margine di intervento avranno le Regioni. Bisognerà consentire loro di adottare misure più restrittive se necessarie.

Zaia e l’affondo sul lazzaretto

Zaia ha inoltre invitato il governo a fare attenzione. «Non fate passare l’Italia per un lazzaretto». E ha rimarcato la necessità di «ribadire che l’Italia è un paese sicuro». Nel contempo è necessario rafforzare «l’impegno di tutti per garantire test e tamponi» a tappeto.

«Contro il virus bisogna fare squadra»

Concetti che aveva ribadito precedentemente su Canale 6 a Non è la D’Urso. «Io credo», aveva detto, «che contro il virus dobbiamo fare squadra. Da Nord a Sud, chi ha bisogno si va lì e ci si concentra sul da farsi».

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

 

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica