Violenza sull’intecity: immigrato aggredisce capotreno e carabinieri, che finiscono all’ospedale

giovedì 8 Ottobre 18:58 - di Fabio Marinangeli
capotreno

I carabinieri di Orvieto hanno arrestato un immigrato nigeriano per i reati di resistenza a Pubblico ufficiale e lesioni personali aggravate. I militari hanno agito alla Stazione ferroviaria di Orvieto. Un treno intercity, infatti, che proveniva da Salerno, era stato fatto fermare lanciando l’allarme. Un uomo extracomunitario , sprovvisto di biglietto, aveva aggredito verbalmente la capotreno.

Aggrediti prima il capotreno e poi i carabinieri

Prima ha rifiutato di esibire un proprio documento di identità ai militari. Poi lo straniero ha voluto sapere ragioni e non è sceso dal treno. All’improvviso ha aggredito fisicamente i due carabinieri. Ha tentato addirittura di morderli. A causa dei colpi, i carabinieri hanno riportato tutt’e due lesioni guaribili con numerosi giorni di prognosi consistenti. Infatti hanno avuto anche  fratture ossee.L’immigrato nigeriano recentemente era finito in manette  a Roma per reati di varia natura

Lecco, identificato il gambiano

Gli agenti della polizia ferroviaria di Lecco hanno identificato un cittadino del Gambia di 30 anni. Lo ritengono responsabile dell’aggressione a un capotreno di Trenord nell’estate scorsa. Lo straniero aveva percosso il capotreno tentando successivamente di rapinarlo del telefono cellulare.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica