Roma, immigrato aggredisce i poliziotti al Parco della Caffarella: si era nascosto nella boscaglia

giovedì 29 Ottobre 8:59 - di Paolo Sturaro
Parco della Caffarella

Gli agenti del commissariato Appio Nuovo, a Roma, hanno arrestati un 26enne albanese. Le accuse: uso di atto falso, resistenza e lesioni al pubblico ufficiale. Le manette sono scattate all’interno del Parco della Caffarella, Largo Tacchi Venturi. Quando la pattuglia è arrivata nei pressi di piazza di Colli Albani, ha individuato due uomini da controllare. Loro, quando hanno visto i poliziotti, hanno cercato di dileguarsi. Dopo averli raggiunti gli agenti hanno chiesto i documenti. Proprio in quel frangente, l’immigrato albanese ha preso la via della fuga. L’uomo che era con lui ha lasciato il documento nelle mani degli agenti.

La colluttazione al Parco della Caffarella

Con l’aiuto di altri uomini in divisa, gli agenti hanno rintracciato il complice -. che per primo era fuggito – all’interno del Parco della Caffarella. Tentava di nascondersi tra la boscaglia. L’immigrato ha aggredito i poliziotti che, dopo la colluttazione, sono riusciti a bloccarlo. Subito dopo, l’hanno messo in sicurezza nell’auto di servizio e l’hanno accompagnato in commissariato.

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi