Napoli, i filmati che sbugiardano Azzolina e De Luca: febbre misurata con la mano dal bidello (video)

lunedì 5 Ottobre 13:49 - di Ginevra Sorrentino
Scuola 2 video inchiodano Azzolina e De Luca sulla sicurezza

La scuola al tempo del Covid: 2 video inchiodano Azzolina e De Luca. Febbre misurata con la mano dal bidello. Banchi fantasma e distanziamento zero. Campania e Lazio monitorati speciali. E dall’osservatorio social non arrivano buone notizie. Governo e amministrazioni locali hanno sbandierato imprescindibilità e fretta della riapertura delle scuole, senza però essere pronti al rientro in classe. Dopo il caso del liceo della capitale dei giorni scorsi – con glistudenti romani costretti a cambiare aula trascinandosi a mano i banchi a rotelle in strada da un edificio all’altro – oggi tocca a Napoli denunciare inadeguatezza e rischi del momento. E a farlo provvedono due video in arrivo da due istituti scolastici del capoluogo partenopeo. E se il buongiorno si vede dal mattino…

Scuola, da Napoli, 2 video inchiodano Azzolina e De Luca: ecco che succede

Due contenuti multimediali ad alto contenuto simbolico. Nel primo si vede chiaramente – e in sottofondo se ne sentono i commenti dei ragazzi in fila, senza distanziamento – un addetto che, in mancanza di termo scanner, misura la febbre agli studenti in entrata con la mano… Nel secondo la voce in sottofondo è quella di De Luca che, nel suo discorso inaugurale della riapertura dei plessi, dichiara: «Abbiamo un solo interesse: garantire che l’anno scolastico parta in maniera seria. Dando sicurezza alle famiglie e ai ragazzi».

L’appello alla responsabilità di De Luca: ma minacciare la movida e di chiudere bar e ristoranti serve a poco

E alla faccia della prevenzione e delle garanzie: le immagini mostrano alunni sprovvisti di banchi monoposto. Con i ragazzi costretti a stare diverse ore seduti su una sedia, senza nessun supporto per quaderni e libri. Insomma, sicurezza e istruzione, almeno nelle scuole dei video, sono ben lungi dall’essere garantite. Ma in questo contesto, rimproverare con veemenza, come De Luca è solito fare, sugli assembramenti fuori degli istituti come nelle piazze del divertimento. Minacciare la movida. Pensare di chiudere bar e ristoranti. Chiedere, come ha fatto lo stesso governatore De Luca poco fa, di evitare gli assembramenti all’entrata di scuola, serve davvero a poco..

Sotto i due video relativi a due scuole partenopee postato dal sito “RadioSavana” sul proprio account Twitter

La regione Campania di De Luca nel caos più totale: all’ingresso di una scuola il bidello misura la temperatura con le mani. Manco nel terzo mondo si vedono queste scene! Roba da matti. #RadioSavana pic.twitter.com/ksiposxLz8

— RadioSavana (@RadioSavana) October 3, 2020

Riapertura scuole a Napoli: niente banchi monoposto e alunni costretti a stare diverse ore seduti su una sedia senza nessun supporto per quaderni e libri. De Luca scandaloso, Azzolina e Arcuri idem. Terzo mondo. #RadioSavana pic.twitter.com/HLUOLudC82

— RadioSavana (@RadioSavana) October 4, 2020

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica