L’infettivologo Massimo Galli: «Rischiamo di rovinarci il Natale con il Covid, io sono realista»

mercoledì 7 Ottobre 11:34 - di Fabio Marinangeli
infettivologo massimo galli

«Ci siamo giocati male l’estate. Ora, se si riesce, cerchiamo di non comprometterci il Natale in famiglia». È l’invito dell’infettivologo Massimo Galli, dell’ospedale Sacco-università Statale di Milano. Richiama tutti a impegnarsi per invertire la tendenza dei nuovi contagi da Covid-19.

L’altolà dell’infettivologo Massimo Galli

«Purtroppo ci siamo giocati male l’estate», ribadisce l’esperto, sentito dall’Adnkronos Salute. «Non così male come gli altri Paesi intorno a noi, però male». Arrivare bene all’inverno e alle festività dipende da noi, ammonisce. E in occasione dell’evento Fisi 100 Celebration, Galli fa anche una previsione sulla prossima stagione sciistica. «Che gli impianti di risalita» delle stazioni sciistiche «possano essere utilizzati in una situazione come quella di oggi la vedo dura. Questo mi sembra chiaro. Ma mi auguro che a dicembre sarà tornato possibile farlo». E questo accadrà solo se saremo in grado di «invertire la tendenza» dei nuovi contagi da Covid-19.

«Bisogna portare a casa il risultato»

«Dobbiamo impegnarci tutti molto perché venga arrestata di nuovo la diffusione di questa infezione». È questo il monito dell’infettivologo Massimo Galli. Che ricorre poi alla «citazione gramsciana l’ottimismo della volontà e il pessimismo della ragione». Per dire che, «insieme a tanti altri risultati, dobbiamo pensare di portare a casa anche questo», e cioè poter tornare sugli sci. «Perché se a dicembre non si potranno usare gli impianti di risalita – avverte l’esperto – vorrà dire che saremo nei guai per molte altre restrizioni. Anche più significative».

«Non sono pessimista ma realista»

La situazione è sotto gli occhi di tutti, inutile fingere di non vedere. «Non voglio fare previsioni e non voglio essere per forza pessimista», precisa. «Voglio essere realista» e ricordare che «la neve arriva a dicembre. Abbiamo quindi del tempo, che deve essere utilizzato per invertire la tendenza» della curva epidemiologica. L’infettivologo Massimo Galli conclude: «Diamoci anche degli obiettivi positivi e impegniamoci per raggiungerli».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica