Atti osceni alla Stazione Termini: un 38enne si masturba davanti a una donna, rabbia tra la gente

31 Ott 2020 10:43 - di Gianluca Corrente
Stazione Termini

Atti osceni e ubriachezza, alla Stazione Termini la situazione diventa sempre più difficile. Gli agenti della Polizia ferroviaria hanno denunciato un uomo di 38 anni. Era completamente ubriaco. Dopo essere salito su un treno regionale della linea Roma-Napoli, ha cominciato a masturbarsi davanti a una passeggera. Altri passeggeri hanno immediatamente segnalato al capotreno quello che stava accadendo. Il capotreno ha quindi richiesto l’aiuto degli agenti.

Stazione Termini, le molestie alla donna

Una volta arrivati a Roma alla Stazione Termini, la Polfer ha raccolto le testimonianze dei passeggeri e ha identificato il 38enne. I passeggeri non si aspettavano di trovarsi ad assistere a una scena del genere. Rabbia e timori. Poi la segnalazione. La donna molestata dal 38enne fortunatamente sta bene, non ha avuto aggressioni fisiche, anche se in un primo momento ha temuto il peggio. Aveva infatti visto l’uomo avvicinarsi a lei e iniziare a masturbarsi.

Divieto di tornare nella Capitale

Dopo il caos l’uomo, oltre alla denuncia, ha avuto anche una multa. Gli agenti hanno richiesto il foglio di via dalla città di Roma. Non potrà tornare nella Capitale per diverso tempo. Dopodiché è stato rilasciato a piede libero.

Per continuare a leggere l'articolo sostienici oppure accedi

SUGERITI DA TABOOLA