Torna la paura a Beirut: un nuovo gigantesco incendio al porto a 5 settimane dalla tragedia (video)

giovedì 10 settembre 15:50 - di Redazione

Torna la paura a Beirut. Dopo le drammatiche esplosioni del 4 agosto che hanno causato 200 morti, un nuovo gigantesco rogo è divampato al porto della capitale libanese. L’incendio ha coinvolto un magazzino dove sono stoccati pneumatici di automobili e olio per motori. Lo hanno comunicato le autorità militari libanesi. Sul posto sono al lavoro squadre di soccorso e vigili del fuoco, che stanno cercando di contenere l’incendio. Al momento non si hanno notizie di feriti o morti.

Beirut, nuovo gigantesco incendio al porto

Spesse colonne di fumo nero sono visibili da diversi quartieri della capitale. Dove si è subito seminato il panico tra i libanesi. Ancora sotto choc per le esplosioni mortali che hanno messo in ginocchio Beirut cinque settimane fa. Fumo e fiamme si vedono alzarsi nei cieli della capitale libanese,  come mostrano molti video in circolazione sui social.

Il direttore: non ci sono rischi di esplosioni

Le operazioni di spegnimento dell’incendio si sono concentrate nella zona del terminal di autobus e taxi di viale Charles Helou, confinante col porto. “Non ci sono rischi di esplosioni al porto di Beirut”, ha assicurato il direttore dello stesso porto, Bassem Qaysi commentando la notizia del vasto incendio nell’area del Duty Free dello scalo marittimo della capitale.  Il direttore del porto ha confermato che le fiamme si sono propagate all’interno di un deposito contenente barili d’olio industriale. E che l’incendio si è poi allargato al vicino deposito di copertoni di ruote. Non si conoscono ancora le cause, ma le immagini che impazzano sul web sono terrificanti. Al momento non si hanno notizie di vittime.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica