Myrta Merlino: «Conte apre al Mes? Calcio sugli stinchi a Di Maio». E le suona al governo (video)

mercoledì 9 settembre 14:36 - di Ginevra Sorrentino
Myrta Merlino a L'aria che tira frame dalla pagina Facebook della giornalista
Myrta Merlino a L’aria che tira sbeffeggia Conte e il governo giallorosso. Il premier apre sul Mes in risposta al si al referendum del Pd, ma Di Maio non ci sta e replica secco: «Il Mes non serve»… Ma andiamo con ordine. Partiamo dal tweet riassuntivo della giornalista sulla puntata. «Conte a Modena incassa il sì al referendum del Pd e apre al MES. Per Di Maio il MES è come un calcio sugli stinchi e risponde “no grazie”. Si tratta tra calci e carezze. Il governo va avanti in attesa del voto. Tratta e vinci»? Nelle poche battute che il social può contenere, Myrta Merlino riassume in un tweet il caos del governo che travolge Conte e il suo braccio destro, Luigi Di Maio. Nello studio de L’aria che tira conduttrice e ospiti ricreano la pesante atmosfera che stritola l’esecutivo nella sua stessa morsa. Con gli appuntamenti con referendum e Mes, sempre sul punto di far saltare fragili alleanze di governicchi nati su inciuci giustificati solo dall’intento di spartirsi e mantenere le poltrone.

Myrta Merlino sull’apertura la Mes di Conte

Ma tant’è. E Myrta Merlino ritrare la drammatica foto del momento e, entrando in studio per la conduzione del suo programma, mette subito le cose in chiaro. Così, sulle note della canzonicina da Carosello, «se tu dai una cosa a me, io poi dò una cosa a te», commenta diretta: queste note mi sono venute in mente ieri sera quando, dopo aver incassato il sì sul referendum da parte del Pd, Conte è andato a Modena a dichiarare la sua apertura al Mes, esplicitata in un: “Sì, ci sto pensando. Perché no”?». Ma, aggiunge poi neanche tanto enigmaticamente la giornalista, «c’è un’altra faccia della medaglia: che è Luigi Di Maio. Perché la mezza apertura apertura sul Mes di Conte, per il ministro grillino equivale a un calcio negli stinchi».

La replica di Di Maio: «Il Mes non serve»

E dunque, ieri sera Di Maio, sempre in tv, proprio da La 7, ha restituito la cortesia, e ha detto: «Il Mes non serve… Se tu dai una cosa a me, io poi dò una cosa a te. Insomma signori – conclude ironicamente Myrta Merlino – si tratta tra calci e carezze. Il governo va avanti in attesa del voto. Tratta e vinci?»… A perdere, però, nel frattempo, sono sempre gli italiani. Che, si spera, possano almeno provare a dire la loro in cabina elettorale. Nel segreto dell’urna. E infatti, come posta tra le righe la stessa giornalista, di fatto la risposta finale a dubbio e interrogativi retorici arriverà solo con il verdetto degli elettori chiamati a esprimersi sul governo alle prossime regionali.

 

#Conte a Modena incassa il sì al referendum del #PD e apre al #MES. Per #DiMaio il MES è come un calcio sugli stinchi e…

Pubblicato da Myrta Merlino su Mercoledì 9 settembre 2020

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica