Mentana affonda Concita De Gregorio: «È una saccente con il ditino sempre alzato»

venerdì 18 Settembre 11:29 - di Adriana De Conto
Mentana

Concita De Gregorio “saccente e col ditino alzato”: il ritratto che ne fa Enrico Mentana è perfetto per cristallizzare l’eterno e insopportabile atteggiamento di superiorità morale che la sinistra radical chic ostenta. Il direttore del Tg di La 7 disegna come meglio non si potrebbe l’opinionista, già direttrice del L’Unità, la “pasionaria” che da Floris ha dato il peggio di sé contro Salvini. Mentana era partito dall’inchiesta che dovrebbe inchiodare Matteo Salvini e la Lega, pezzo forte della puntata di “Piazza Pulita”, della quale, appunto, Mentana era ospite. Formigli ha cavalcato l’onda giudiziaria che potrebbe portare qualche scossone nell’elettorato leghista a una manciata di ore dal voto. E chiede conto al direttore del Tg della rete. Mentana ridicolizza subito, da giornalista navigato quale è, la portata della questione che ha portato all’arresto di tre commercialisti vicini al Carroccio; partita da una presunta cresta sulla compravendita del capannone della Lombardia Film Commission a Cormano.

La sinistra giustizialista sbaglia tutto

Argomenta: “In molti, nel Paese reale, dicono che i commercialisti fanno questo sempre – allarga le braccia il direttore del TgLa7 -. Io non la penso così, però è vero che è difficile vedere qui le stimmate di un grave caso internazionale. Un conto sono i 49 milioni, un conto sono gli 800mila euro…”. Insomma, state esagerando: questo il sottotesto della considerazione di Mentana. Che aggiunge ancora: “In 28 anni, da Tangentopoli in poi abbiamo visto tante inchieste, con l’arroccamento dei partiti ma pure degli elettori”. Dunque, ancora una volta la sinistra giustizialista sbaglia tutto, sbaglia tattica. Anzi, è una tattica suicida, cerca di far capire Mentana a Formigli. L’esempio offerto su un piatto d’argento è proprio la performance della  Concita De Gregorio a DiMartedì l’altra sera, sempre su La7.

Concita De Gregorio, “conciata” per le feste….

Mentana affonda senza pietà rammentando il duello tv che i più ha definito un vero e proprio “agguato” : “È lo scontro visto in tanti anni tra la sinistra colta e un po’ didascalica e saccente col ditino: e dall’altra parte la destra popolana e ribalda. Questo governo è nato per non far governare Salvini. Se poi cavalchi pure un’inchiesta giudiziaria il rischio aureola per il capo della Lega è reale”.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica