Imboscata a Salvini da Floris: Travaglio, Carofiglio e De Gregorio con la bava alla bocca. Bufera social (video)

mercoledì 16 settembre 11:21 - di Ginevra Sorrentino
Imboscata della De Gregorio a Salvini a DiMartedì foto dalla paginaFacebook del programma

Una vera e propria imboscata, con tanto di tentativo di agguato, prima da parte di Travaglio e Gianrico Carofiglio. Subito dopo di Concita De Gregorio. Un agguato con la bava alla bocca, quello teso ieri sera a Matteo Salvini nello studio di DiMartedì su La 7. Con Floris che, come ribadito negativamente dai social immediatamente dopo la messa in onda, «lascia fare». Tutti determinati a provocare. Insinuare. Aggredire verbalmente l’interlocutore. Al punto tale che l’ex direttrice dell’Unità si è spinta oltre il limite dell’insostenibile. In spregio della verità. Del buon gusto. Della pacatezza dialettica. A partire dall’esternazione clou del suo delirio televisivo, quando rivolgendosi al leader del Carroccio, la giornalista ha affermato: «Se nel frattempo ci restituisse i 49 milioni, magari potremmo rinviare il Referendum: dato che il taglio dei parlamentari ci farebbe risparmiare 50 milioni di euro»…

Imboscata a Salvini da Floris: l’agguato in onda a “DiMartedì”

Parte subito all’attacco con delirio, Concita De Gregorio, che pensa così di mettere così in difficoltà Salvini. Un agguato riciclato a orologeria, sferrato da tutti gli avversari nelle ultime ore – giornalista in testa a tutti – guarda caso proprio in questi ultimi giorni di campagna elettorale. I presunti 49 milioni elargiti dalla Russia di Putin e i sospetti mai acclarati da una qualunque verità giudiziaria definitiva dell’inchiesta sui fondi della Lega, rappresentano il leit motiv delle accuse rivolte da ogni pulpito della sinistra alla Lega nel rush finale elettorale. Tutto “sapientemente” Concita De Gregorio che, orchestrato e riproposto e con insistenza morbosa nel salotto radical chic di Giovanni Floris. Ma ieri i nemici di sempre del leader del Carroccio hanno raggiunto il clou proprio con la giornalista che, tra livore e ossessione, è arrivata persino a lanciare l’incredibile proposta: «Rimandare il referendum e riavere indietro i 49 milioni che, per un caso, sono la stessa somma che si risparmierebbe con il taglio dei parlamentari».

Prima Travaglio, poi Carofiglio e Concita De Gregorio: tutti all’assalto con rabbia

Un Salvini rinnovato, che ha fatto della pacificazione la sua cifra stilistica nelle comunicazioni ufficiali, non si scompone. E con invidiabile flemma britannica replica all’assalto al vetriolo: «Ma c’è gente ossessionata». Poi aggiunge: «Prima c’erano Damilano e Travaglio che parlavano di referendum e mi tiravano in mezzo… Adesso lei. Voi avete un’ossessione. Ma sapete che gli italiani hanno problemi più importanti?». La De Gregorio, messa a tacere, fa fatica a incassare il colpo. Decisa però a non mollare la presa, insiste e ribadisce il concetto a più riprese. Così, Salvini la liquida con una stoccata finale assestata in punta di fioretto: «Noi i soldi li stiamo restituendo, a differenza de L’Unità che si è ciucciato decine di milioni di euro dei contribuenti italiani. Soldi che nessuno rivedrà mai. Ma andate pure avanti con il vostro monologo»…

Sui social è bufera: tutti contro Concita e Carofiglio con Floris che «lascia fare»

E così, si scatena la bufera social su DiMartedì, la trasmissione di La7 condotta da Giovanni Floris, che ieri sera aveva come ospiti la giornalista Concita De Gregorio e l’ex magistrato Gianrico Carofiglio. Entrambi hanno attaccato il leader della Lega, Matteo Salvini, in collegamento esterno. «Avete seguito su La7?!? Serve una bella pazienza, non trovate?», scrive lo stesso Salvini sul suo profilo twitter. E poco dopo, su un tweet del profilo della Lega, si legge: «Avete seguito su La7? Ringraziamo di cuore Concita e Carofiglio per aver fatto aumentare di un punto il consenso della Lega». Dello stesso tenore il tweet del deputato della Lega, Flavio Gastaldi: «Ma l’obiettivo di Floris di questa sera è farci guadagnare il 2% in 20 minuti facendo parlare la De Gregorio e un simpaticone magistrato che attaccano Salvini sul suo comportamento dimenticandosi della vita reale?». E in un successivo tweet scrive: «Domande scritte a tavolino e stra-meditate tutto il pomeriggio per mettere all’angolo Salvini. Il quale, in 5 minuti, ribalta la situazione con calma» olimpica, «col risultato di far sbroccare Concita e Carofiglio. Che magra figura per gli ospiti in studio». E un ultimo commento è rivolto negativamente anche al conduttore: «E Floris lascia fare»...

#dimartedi Botta e risposta Concita De Gregorio-Matteo Salvini sui 49 milioni: "Si potrebbe rimandare il taglio e riavere indietro questa somma, stessa cifra che si risparmia"

Pubblicato da La7 su Martedì 15 settembre 2020

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica