“Siate carine con lui”. Il Csm sospende il pm Nalin che invitava le corsiste di Bellomo a ubbidire

venerdì 11 settembre 18:28 - di Davide Ventola
Nalin

Il Csm ha declassato e sospeso l’ex pm di Rovigo Davide Nalin, già collaboratore di Francesco Bellomo. Nalin è sotto processo a Bari con l’ex consigliere di Stato. Bellomo è accusato di aver imponsto persino un dress code,con minigonne e tacchi a spillo alle sue allieve.

Chi è David Nalin

In particolare, il Csm ha deciso la sospensione dalle funzioni per due anni e il trasferimento a Bologna con funzioni di giudice. È la sanzione decisa dalla sezione disciplinare del Consiglio superiore della magistratura per l’ex pm di Rovigo, già sospeso da funzioni e stipendio, collaboratore di Francesco Bellomo, ex consigliere di Stato destituito dopo essere stato denunciato per avere imposto un dress code, con minigonne e tacchi a spillo, alle partecipanti al corso di preparazione per il concorso in magistratura della scuola da lui gestita.

La sanzione è stata applicata in relazione a uno dei capi di incolpazione formulati a suo carico dalla procura generale della corte di Cassazione. Quello di avere partecipato “alla gestione organizzativa e scientifica” della scuola Diritto e Scienza diretta da Bellomo. Mentre il Csm ha assolto Nadin “per essere rimasti esclusi gli addebiti” dall’altro capo di incolpazione. L’accusa relativa ai suoi comportamenti nei confronti delle borsiste che partecipavano a quei corsi.

Oggi alcune delle corsiste sono magistrati

L’ex consigliere di Stato Bellomo si trova agli arresti domiciliari con le accuse di maltrattamenti ed estorsione ai danni di una ricercatrice e di tre ex borsiste e allieve. Le vittime frequentavano corsi post universitari di cui era docente e direttore scientifico nella sua scuola di formazione Diritto e Scienza. Tutti finalizzati alla partecipazione al concorso in magistratura. Bellomo ha respinto le accuse.

Secondo l’accusa, sostenuta dal procuratore aggiunto Robert Rossi e dal sostituto Daniela Chimienti, Bellomo avrebbe costretto, anche con controlli assillanti, le sue ex allieve al rispetto di comportamenti e determinati obblighi, relativi ad esempio all’abbigliamento (il cosiddetto dress code), a pena di decadenza automatica della borsa di studio. Bellomo è a processo a Bari con lo stesso Nalin. Una delle accusatrici sostiene infatti l’ex pm di Rovigo caldeggiasse le pretese dello stesso Bellomo. La prossima udienza è in calendario lunedì 14 settembre.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica