Capo d’Orlando, in quattro molestano le ragazze in un bar: atti osceni, pantaloni abbassati e rissa

domenica 20 Settembre 15:17 - di Roberto Mariotti
Capo d'Orlando

Prima le molestie con atti osceni, poi la rissa. Esplode all’improvviso la violenza in un bar a Capo d’Orlando in piena serata. Protagonisti della vicenda sono quattro uomini, di cui due dello stesso centro palatino e due di Acquedolci. I poliziotti hanno ricevuto una chiamata urgente, con la richiesta di intervento, per quello che stava accadendo nel locale. E  una volta giunti, hanno accertato i fatti.

Capo d’Orlando, gli atti osceni nel bar

Tutto ha avuto inizio quando i due uomini di Acquedolci – uno di 48 anni e l’altro di 38 – hanno importunato alcune ragazze sedute a un tavolo vicino. Il trentottenne si è addirittura abbassato i pantaloni mostrando il suo sedere.  A quel punto il proprietario del bar ha cercato di fermare i due individui. Ma il suo intervento non è stato “gradito”. E la rissa ha preso piede.

Le immagini del sistema di videosorveglianza

Le indagini degli agenti hanno permesso di far luce su tutta la vicenda. Importante è stata la visione delle immagini del sistema di videosorveglianza del bar. Ha infatti permesso di risalire all’identità dei soggetti coinvolti nonché all’esatta ricostruzione dei fatti. Pertanto, i quattro sono stati tutti denunciati in stato di libertà per il reato di rissa. Il trentottenne dovrà rispondere anche di atti osceni in luogo pubblico.

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica