Stupro a Milano, due stranieri e un italiano si accaniscono su una donna svenuta nel parco

martedì 25 agosto 16:44 - di Greta Paolucci
Stupro a Milano foto Ansa

Stupro a Milano, 3 balordi si accaniscono su un’italiana svenuta: 2 stranieri e un connazionale la violentano nel parco in pieno giorno. Di più: «La donna aveva la gonna sollevata ed era circondata dai tre che, come cani randagi affamati attorno alla preda, cercavano di accaparrarsi quanto riuscivano». Basterebbe il catenaccio del servizio di Milano Today, appena citato, per rendere senza troppe parole l’orrore della vicenda accaduta in un parco della città, in pieno giorno. Un terrificante caso di violenza sessuale denunciato ieri nei presi dell’area verde del Parco delle Cave, e sui è intervenuta tempestivamente la questura di Milano che, sul posto, ha inviato diverse volanti…

Stupro a Milano, italiana svenuta abusata nel parco in pieno giorno

Una brutta storia di violenza e di degrado, quella che arriva da Milano e su cui sono al lavoro dalle 18 di ieri gli uomini della Questura di via Fatebenefratelli. Tutto ha inizio con una passeggiata nel parco della vittima 54enne, accompagnata da un conoscente: un suo connazionale più anziano di lei. I due camminano, chiacchierano. Poi si fermano su una panchina a bere e conversare. A detta della ricostruzione degli inquirenti, i due consumano molto alcool. Forse troppo. Tanto che la donna a un certo punto perde i sensi. Ed è in quegli istanti che scatta la violenza cieca, messa in atto – non si sa secondo quale tempistica – dal conoscente della donna e dai due stranieri: un cittadino ucraino di 44 anni e un moldavo di 43. I tre, infatti, con la 54enne priva di sensi, a un certo punto avrebbero deciso di spogliarla e di iniziare a palpeggiarla nelle parti intime.

La violenza sotto gli occhi dei passanti: un 49enne interviene e…

Agendo come un branco di belve deciso a dare sfogo ai più bassi istinti. In spregio della vittima, e sotto gli occhi dei passanti increduli e terrorizzati. Tutti tranne uno che, coraggiosamente, interviene. L’uomo, un 49enne di passaggio, prova a fermare i tree a mettere fine allo scempio, ma viene scaraventato a terra. A quel punto, deciso ad andare fino in fondo, telefona alle forze dell’ordine e lancia l’allarme. Gli agenti arrivano sul posto, e arrestano i tre con l’accusa di violenza sessuale di gruppo. Nel frattempo, i soccorritori del 118 trasportano la vittima della terribile violenza alla Clinica Mangiagalli. Ora la sua testimonianza, insieme a quella del coraggioso passante intervenuto in sua difesa, saranno fondamentali per ricostruire dinamica e responsabilità della drammatica vicenda.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica