Milano, lo scempio dei nomadi: zona trasformata in un campeggio, le auto usate come depositi

venerdì 21 agosto 8:38 - di Paolo Sturaro
Milano

Un parcheggio di Milano trasformato dai nomadi in un campeggio. La strada ridotta a un cumulo di rifiuti. Riesplode la rabbia dei residenti che protestano, denunciano tutto, ma non vengono ascoltati. Sala non vede e non sente. Però la situazione è esplosiva. Camper e macchine accampati, precarie condizioni igienico sanitarie, panni stesi. E ancora, auto utilizzate come depositi. Sono stati segnalati, inoltre, continui tentativi di furto in attività commerciali, tavolate e grigliate sui marciapiedi e abbandono di rifiuti lungo la strada.

Milano, la gente assiste a movimenti “sospetti”

In molti parlano di movimenti sospetti che fanno credere possa esistere un traffico illegale di carburanti, nello specifico di gasolio, in una vicina cascina. Il via vai di persone dotate di taniche è sotto gli occhi di tutti.  «Continuano le denunce dei cittadini». Lo afferma l’assessore regionale alla Sicurezza, Riccardo De Corato. «Hanno più volte segnalato alla Prefettura ed al Comune di Milano quanto stesse accadendo,

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica