Meloni: «Ecco chi sono i veri cazzari del virus. Qualcuno dia la calcolatrice a Zingaretti»

sabato 29 agosto 15:20 - di Bianca Conte
Giorgia Meloni in un'immagine accanto a Nicola Zingaretti foto Ansa

«Per fortuna i numeri non sono opinioni»: Giorgia Meloni replica seccamente all’insulto di Zingaretti, finito nel mirino di tutti per una frase agghiacciante con cui il segretario del Pd sosteneva: «Con Salvini e Meloni al governo, fosse comuni nelle spiagge». Una dichiarazione agghiacciante a cui la leader di FGratelli d’Italia replica nel merito: della matematica appunto. E togliendosi un sassolino dalla scarpa, posta: «Ecco a voi i “veri cazzari del virus”. Qualcuno regali a Zingaretti una semplice calcolatrice così eviterà di continuare a fare figuracce».

Giorgia Meloni replica a Zingaretti e ai suoi insulti

Di più: nel suo infuocato post diffuso sui social, la Meloni non tralascia di rispondere con dati, cifre e teoremi politici all’insulto di Zingaretti. Si parla di gestione dell’emergenza sanitaria da parte del governo, e il numero uno di Largo del Nazareno, butta polvere negli occhi con accuse e ipotesi surreali, solo per distrarre gli elettori dalle nefaste responsabilità dell’esecutivo. Così, nella sua denuncia, Giorgia Meloni incalza: «Il segretario del Pd ha accusato la destra di “atteggiamenti negazionisti” (lui che faceva gli aperitivi a Milano al grido di “l’unico virus è il razzismo”). Ed è arrivato alla schifosa affermazione che se in Italia avesse governato la destra avremmo dovuto fare le ”fosse comuni”, come i nostri “amici Bolsonaro e Orban». Lo scrive su Fb Giorgia Meloni. E sempre via social, la numero uno di Fdi, rimarca: «Già fare sciacallaggio politico sui morti è vergognoso, ma è proprio vero che nel mondo ci sono stati più morti dove governa la destra rispetto a dove governa la sinistra? Basta fare due conti, con una semplice calcolatrice, per vedere che questa è solo una delle tante menzogne di chi ci governa».

«Ecco a voi i “veri cazzari del virus”. Qualcuno dia a Zingaretti una calcolatrice»

Quindi, snocciola i numeri. «Secondo i dati consultabili sul sito dell’Oms, in Italia i morti da coronavirus sono stati 35458 su una popolazione di 60218431. In Brasile i morti sono stati 117665 su una popolazione di 211049527. In Ungheria i morti sono stati 614, su una popolazione di 9684679». Quindi, prosegue la Meloni, «facendo un rapido calcolo: in Brasile la percentuale dei morti da coronavirus rispetto alla popolazione è dello 0,055. In Ungheria è dello 0,006, mentre in Italia è lo 0,058. Quindi in Brasile e in Ungheria ci sono stati, in rapporto alla popolazione, meno morti che nell’Italia governata dagli illuminati e responsabili Conte, Zingaretti, Di Maio e Renzi». Infine, la caustica e inoppugnabile chiosa: «A quale conclusione dovremmo arrivare? Ovviamente sulle gravissime mistificazioni di Zingaretti e della sinistra non sentiremo nemmeno una parola da parte dei famosi siti “anti bufale” allineati col governo. O da parte della famigerata commissione anti fake news dell’Esecutivo. Ma per fortuna i numeri non sono opinioni», termina il suo post la leader di Fdi. Già, la matematica non è opinabile. E neppure la geometria dei dati politici: messi uno dopo l’altro, gli errori della sinistra danno un risultato disastroso.

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica