Il M5S si scaglia contro le Sardine: «Smettetela di mettere in giro fake news e di agitare spauracchi»

mercoledì 26 agosto 9:39 - di Liliana Giobbi
Sardine

Tra Sardine e M5S è scontro aperto. La presa di posizione sul referendum ha creato un altro motivo di scontro con i pentastellati. E dietro le quinte c’è il Pd che coccola Santori e compagni. Uno sgambetto dopo l’altro tra alleati, finti alleati, pseudo alleati.

M5S contro le Sardine: racconti di fantasia

«Quando le Sardine “immaginano”, è bene che si documentino. Altrimenti dalla suggestione in un attimo si passa al racconto di fantasia, se non proprio alla fantascienza come suggeriscono loro stessi in un momento di lucidità. Oggi sono impegnati ad agitare lo spauracchio del problema democratico a causa della riforma che vuole il taglio dei parlamentari. Per loro un partito del 20% non eleggerebbe alcun rappresentante con la riforma. Perché? A causa delle cosiddette soglie implicite, che farebbero diminuire il numero dei senatori drasticamente, soprattutto nelle regioni più piccole». Lo scrive in un post su Fb il Movimento Cinque Stelle.

«Dalle Sardine solo fake news»

«Non sappiamo – si legge – se questa fake news sia solo una gaffe, il frutto di scarsa conoscenza. Ma a questo punto cerchiamo di fare chiarezza e di spiegare come stanno le cose nella realtà. La sperequazione tra seggi delle diverse regioni che, si dice, si realizzerebbe a seguito della riforma, è in realtà già presente nel testo costituzionale attuale (incredibile). Il testo di riforma, invece, riduce tale sperequazione».

Per continuare a leggere l'articolo abbonati oppure accedi

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica