Covid, altri 192 casi e 7 morti. Preoccupa il Mantovano. Nuovi casi a Roma e nel Lazio

domenica 5 luglio 19:02 - di Massimo Baiocchi
Covid

Sono 7 le vittime di Covid in più di ieri e i morti salgono complessivamente a 34.861. È quanto emerge dai dati aggiornati pubblicati sul sito del ministero della Salute. I casi totali sono 241.611, con un incremento di 192 rispetto a ieri. Sono 13.623 le persone in isolamento domiciliare per il coronavirus. Salgono i dimessi e guariti a 192.108 (+164).

Covid, aumentano le persone in terapia intensiva

Sono 21 in più, rispetto a ieri, i positivi attuali al coronavirus. In lieve aumento i ricoveri e le persone in terapia intensiva: i ricoverati con sintomi soni 945 (cinque in più di ieri) e i ricoverati in terapia intensiva sono 74 (tre in più di ieri).

La situazione in Lombardia

In Lombardia sono 98 i nuovi positivi al Covid-19 rispetto a ieri di cui 20 debolmente positivi e 43 a seguito di test sierologici. Sono gli ultimi dati della Regione, dove nelle ultime 24 ore sono stati processati 8.772 tamponi. I morti nelle ultime 24 ore sono stati 6, i guariti o i dimessi dagli ospedali 73 in tutto. Stabili i ricoveri: in terapia intensiva restano 36 persone in tutta la regione. I pazienti meno gravi ricoverati in altri reparti sono 230, uno in meno rispetto a ieri.

Covid, ora preoccupa il Mantovano

Preoccupa il mantovano, in Lombardia, dove ci sono 17 nuovi casi registrati di positività al Covid, in parte legati probabilmente ai focolai che si sono sviluppati in alcuni macelli e salumifici. Il dato di Mantova riportato dal bollettino della Regione, supera i nuovi positivi registrati a Milano, che sono 16 di cui 7 in città. A Bergamo, dove in città prosegue una campagna di test sierologici, i nuovi casi sono 33, a Brescia 6 e a Como 5. Seguono Cremona (5), Monza (5), Pavia (3), Lodi (2), Varese (3), Lecco (1) e zero a Sondrio.

La situazione a Roma e nel Lazio

«Oggi registriamo un dato di 14 casi positivi e zero decessi. A Roma città si registrano 11 nuovi casi. È necessario fare i tamponi all’aeroporto e garantire l’isolamento per chi proviene dai Paesi ad alto rischio. Continuiamo ad avere una prevalenza di casi di importazione. Dei nuovi casi giornalieri si registrano 6 casi di nazionalità Bangladesh (5 da Roma città e uno da Viterbo) e di questi tre sono di rientro con volo aereo da Dacca». Lo afferma l’assessore alla Sanità , Alessio D’Amato. La Regione Lazio l’ha capito, in enorme ritardo.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica