Coronavirus, Zaia presenta il test rapido: «Il risultato in 7 minuti. Ora possiamo andare a 100 all’ora»

lunedì 13 Luglio 16:19 - di Prisca Righetti
Il presidente della regione Veneto Luca Zaia presenta il test rapido foto Ansa

Coronavirus, Zaia presenta il test rapido: «Il risultato in 7 minuti». E con soddisfazione, insieme al dottor Roberto Rigoli dell’Ospedale di Treviso, annuncia: «Ora possiamo andare a 100 all’ora». Dunque, ci siamo: dal Veneto arriva un tampone per il test da Covid 19 che dà il risultato in soli 7 minuti. È quello presentato oggi dal presidente della Regione Luca Zaia e dal dottore Roberto Rigoli, nel corso del punto stampa alla sede della Protezione Civile di Marghera. «È molto flessibile: viene dalla Corea, l’errore rispetto a quello tradizionale è stato di uno su mille, e con questo tampone possiamo andare a 100 all’ora. Ora ci stiamo muovendo presso il Ministero della Sanità per la sua validazione». Un tampone dal costo di soli 12 euro, ha spiegato Rigoli.

Coronavirus, Zaia presenta il test rapido. E non solo…

Test, controllo, prevenzione e ricerca: il veneto di Zaia procede davvero spedito. E su più fronti. Non a caso, il governatore ha fatto sapere anche di aver «dato incarico ai direttori generali delle Ulss di fare tamponi diffusi nelle comunità straniere presenti in Veneto. E tutte le Ulss sono a disposizione per fare i test. Non è una questione di ghettizzazione o di carta di identità – ha tenuto a precisare Zaia – ma di sicurezza. E molte comunità straniere, come quelle bengalesi e kosovare, lo hanno capito. Tanto che si sono subito messe a disposizione. D’altra parte – ha quindi concluso il governatore in riferimento alla novità di ceppi del virus in arrivo dall’estero – è quanto avvenuto nei mesi scorsi con i veneti, e i test diffusi sulla popolazione residente nella nostra regione».

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica