Centrodestra, ultimatum a Conte: “Subito azioni sul fisco o lo scostamento di bilancio te lo voti da solo”

martedì 28 luglio 17:14 - di Natalia Delfino
centrodestra

Risposte concrete alle richieste sulla ripartenza, a partire dal fisco. È quelle che si aspetta il centrodestra dal governo, in vista del prossimo voto sullo scostamento di bilancio, il terzo da quando è scoppiata la crisi Covid, e sulla proroga dello stato di emergenza. La linea è stata ribadita nel corso di una riunione tra Giorgia Meloni, Matteo Salvini e Antonio Tajani, che ha messo fine a qualsiasi illusione di Conte & co di poter contare su una spaccatura dell’opposizione sui due temi che, invece, mettono a rischio la tenuta della maggioranza.

La linea unitaria del centrodestra

I leader di FdI, Lega e Forza Italia si sono visti oggi negli uffici di Salvini a Palazzo Madama per fare il punto sulla situazione politica. Dal vertice è uscita confermata l’assoluta compattezza della coalizione, che ha ribadito la volontà di tenere una linea comune di fronte alle prossime scadenze, cruciali tanto per il Paese quanto per l’esecutivo giallorosso.

La pazienza è finita

Il messaggio è chiaro: l’opposizione non darà il proprio appoggio a scatola chiusa. E, anzi, chiede un preciso impegno sulle proprie richieste rispetto alle sfide cruciali per la ripartenza, a cominciare da quella del fisco. “Aspettiamo che il governo faccia sapere agli italiani come intende spendere i miliardi dello scostamento di bilancio. Per avere il nostro voto servono azioni a sostegno di imprese; famiglie; agricoltura e turismo con un rinvio degli adempimenti fiscali”, ha chiarito Tajani sulla sua pagina Facebook.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica