Berlusconi: «Prodi parla bene di me? Strano, per vent’anni mi ha sempre demonizzato»

venerdì 10 luglio 11:47 - di Franco Bianchini
Berlusconi

Qualcuno tra i parlamentari azzurri l’ha definita la “strana coppia”. Stiamo parlando di Silvio Berlusconi e Romano Prodi. Acerrimi nemici in campagna elettorale, si sono ritrovati qualche settimana fa sulle stesse posizioni riguardo il Mes. Poi, è persino arrivato un vero e proprio endorsement politico da parte dell’ex leader dell’Ulivo. Che ha spiazzato tutti, forse lo stesso Cav: «Non è certo un tabù l’ingresso di Forza Italia in maggioranza».

Berlusconi e il riconoscimento “tardivo”

Parole che hanno mandato in fibrillazione il centrosinistra e creato più di qualche imbarazzo nel centrodestra. Berlusconi ufficialmente tace, ma a chi ha avuto modo di sentirlo in queste ore, avrebbe confidato che si tratta di un riconoscimento tardivo. «Ringrazio Prodi, peccato che per vent’anni mi ha sempre demonizzato», avrebbe detto l’ex premier, determinato a smentire inciuci ed eventuali soccorsi al  governo Conte.

Forza Italia nella maggioranza? «Impensabile»

«È assolutamente impossibile immaginare che Fi entri nell’attuale maggioranza. La nostra posizione è sempre stata chiarissima», le parole di Berlusconi. «Noi offriamo solo una collaborazione istituzionale per uscire dall’emergenza sanitaria da Covid e per la ripartenza economica».

Le voci malevoli sullo “scambio”

Un concetto ribadito anche in pubblico. Ma in occasione di una precisione su un presunto interessamento del gruppo Mediaset a uno “scambio” con il governo Conte sulle tlc per la nascita di una newco, è stato netto. «La disponibilità alla collaborazione istituzionale», ha detto Berlusconi, «l’abbiamo più volte espressa nella storia di Forza Italia».

Berlusconi: «Quando sono in gioco vitali interessi nazionali…»

«L’abbiamo espressa nei confronti dei governi in carica, qualunque essi siano, nei momenti in cui sono in gioco vitali interessi nazionali. Questo non ha in alcun modo il significato di una partecipazione o di un atteggiamento benevolo, oggi o in futuro, verso l’attuale maggioranza. Oppure verso altre formule politiche incoerenti con la volontà degli elettori».

Giorgia Meloni: «Il Cav era divertito»

Il Cav ha sentito al telefono Giorgia Meloni sull’argomento, come riferito dalla stessa leader di Fdi: ‘«Ho sentitoBerlusconi ed era molto divertito da queste ricostruzioni e da questo endorsement di Prodi. Mi pare che per Berlusconi e per Forza Italia parlino i fatti. In tutti gli appuntamenti importanti di questi mesi noi siamo stati assolutamente compatti».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica