Renzi: Italia Viva col Pd in tre regioni, in Puglia no a Emiliano. “Alle regionali ci contiamo”

lunedì 8 giugno 15:33 - di Adele Sirocchi

Matteo Renzi continua a stare con un piede fuori e con uno dentro alla maggioranza di governo. Intervenuto a Non è l’Arena di Massimo Giletti su La7 ribadisce il concetto: “Non mi ascoltano? Questo non è più il mio governo. A me piacerebbe, come era in passato, spingere tre tasti e far partire tutto. Ero il responsabile ed era colpa o merito mio, oggi non è più così”.

Italia Viva alle regionali

Sulle prossime regionali, intervenendo ad Agorà su Raitre, ha chiarito: “A naso credo che in Toscana, Campania e penso Marche Italia viva correrà insieme al Pd e saremo decisivi. Il Puglia no perché c’è Emiliano che è il simbolo del Pd che non il nostro Pd, in Veneto e Liguria so che stanno discutendo. Ma comunque ci saranno 6 liste di Italia viva così parleremo di voti veri anziché di sondaggi”.

Dunque mentre Renzi in Campania sosterrà Vincenzo De Luca, in Puglia viene ribadito il secco no ad Emiliano. “Simbolo – afferma – di un Pd che non ci piace”. In veneto Italia Viva non ha ancora deciso se appoggiare il candidato del centrosinistra Arturo Lorenzoni, vicesindaco di Padova. Al momento dal partito di Renzi è arrivato più un no che un sì.

In Liguria il Pd cerca l’intesa col M5S ma l’accordo su un nome ancora non c’è.  II nome di Ferruccio Sansa, il giornalista del Fatto quotidiano, non incontra il favore del Pd, che continua a puntare alla candidatura di Ariel Dello Strologo, avvocato, presidente della comunità ebraica di Genova.

In Toscana Italia Viva conferma il suo appoggio al candidato Pd Eugenio Giani che ha di recente sconfessato l’operato del governatore Rossi sui rifiuti.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica