Positivi al coronavirus a Saxa Rubra, Ugl chiede test per tutti i lavoratori Rai

lunedì 15 giugno 17:45 - di Giovanni Pasero

“L’emergenza sanitaria in Rai non è gestibile con le lungaggini del codice degli appalti”. Lo afferma in una nota Fabrizio Tosini, coordinatore nazionale RAI UGL Comunicazioni. “Mentre a Saxa Rubra cresce il timore di nuovi casi di contagio, oltre ai 5 già confermati, la Rai ancora attende alle pratiche per mettere a gara la fornitura del servizio di monitoraggio sierologico dei dipendenti – aggiunge -. E’ chiaro che di questo passo la percezione di insicurezza fra i lavoratori non diminuirà. Proprio per questo, come UGL Comunicazioni da alcune settimane abbiamo avviato un importante progetto di tutela sanitaria attraverso convenzioni con principali laboratori su tutto il territorio nazionale. La strada anche per la Rai sarebbe semplice: evitare la burocrazia e rimborsare il test sierologico effettuato volontariamente dai lavoratori. In breve tempo il quadro sanitario sarebbe chiaro e l’azienda sarebbe posta in condizione di produrre in sicurezza. Cosa si aspetta a decidere secondo evidenza e buon senso?”, conclude Tosini.

L’assessore di Zingaretti su Saxa Rubra: focolai sotto controllo

“Focolai sotto controllo, oggi a Roma si registra il dato minimo di sempre con 1 caso e in totale sono 3 i casi positivi nella regione di cui 2 riferibili al focolaio del San Raffaele Pisana di Roma. Il focolaio raggiunge cosi’ un totale di 111 casi positivi e 5 decessi correlati. Il sistema dei controlli ha funzionato e si è risposto con grande tempestività, ma non dobbiamo mai abbassare la guardia perché sono situazioni che possono ripresentarsi”. Lo afferma l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato. “Al San Raffaele Pisana i 2 casi riferiti al cluster sono riferiti alla Asl Roma 5. In settimana verranno nuovamente eseguiti i test a tutti i dipendenti e tutti i pazienti rimasti – aggiunge -. È chiuso il cluster dello stabile in Piazza Pecile (Garbatella) all’interno non ci sono casi positivi. Nel palazzo le persone negative rimangono in sorveglianza dalla Asl Roma 2 e nei prossimi giorni verra’ ripetuto il tampone. Per quanto riguarda il Centro Rai di Saxa Rubra sono tutti negativi i tamponi collegati al focolaio del San Raffaele effettuati ieri presso il drive-in di Santa Maria della Pietà (Asl Roma 1) e in totale sono stati effettuati 110 tamponi”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Emergenza Coronavirus

In evidenza

News dalla politica